Il paese
Un Paese affacciato sul mare: 6278 i km di costa, 1244 tra isole, isolotti e scogli emersi e sommersi
 
Personaggi
Nikola Tesla è tra gli scienziati e inventori più famosi della storia, conosciuto soprattutto per le sue rivoluzionarie scoperte nel campo dell'ingegneria elettrica
 
Cucina
I ćevapčići sono un piatto a base di carne trita, variamente speziata, tipico della cucina dei paesi della penisola balcanica. Vengono serviti cotti al barbecue, sulla griglia o alla piastra
 
Lo sapevi che...
Il parco Nazionale dei Laghi di Plitvice è formato da 16 laghi, alimentati dai fiumi Bijela Rijeka e Crna Rijeka e da sorgenti sotterranee, collegati tra loro da una serie di cascate. Uno spettacolo per gli occhi e lo spirito

Croazia

Il 1° luglio 2013 la Croazia è diventato il 28° stato membro dell’Unione Europea, a diciotto anni dalla fine della Guerra dei Balcani. “La Croazia sceglie la libertà e la pace” titolava il principale quotidiano croato.

Lingua

Croato

 

Popolazione

4.2 milioni

 

Fuso orario

0 ore

 
Insieme all’ entroterra, sono entrate nell’UE le sue 1200 isole e una meravigliosa costa adriatica, rinomata meta per i turisti di tutta Europa. La sua “giovane” lingua, il croato, è di origine slava ma si scrive in caratteri latini ed è in continua evoluzione.
IL PROGRAMMA
AFS organizza programmi in quest’area fin da quando la Croazia faceva parte della Repubblica di Jugoslavia. Dal 2000 ha ripreso le sue attività con l’Associazione nazionale, ovvero AFS Hrvatska. Intercultura offre in Croazia il programma trimestrale. Tutti gli studenti vengono iscritti in un istituto superiore croato e sono accolti da famiglie che ospitano a titolo gratuito. Come tutti i programmi trimestrali europei, alle famiglie dei candidati è richiesto l’impegno ad ospitare uno studente straniero nello stesso periodo del soggiorno all’estero del/la figlio/a.
Programma Nati dal Al Partenza Ritorno
Annuale 01/01/1900 01/01/1900
Trimestrale 01/09/1999 31/05/2002 a settembre 2017 a dicembre 2017
UN TRIMESTRE
Punto di transito significativo tra le culture mitteleuropea e occidentale, Zagabria accoglie gli studenti all’arrivo, dove alcuni membri dello staff e un gruppo di volontari organizzano un breve incontro di benvenuto. Qui, prima che i ragazzi raggiungano le rispettive famiglie, vengono fornite le prime informazioni sulla cultura e la vita in Croazia oltre ad alcuni materiali e linee guida per avvicinare i partecipanti all’apprendimento della lingua croata. Gli studenti sono poi chiamati a partecipare al campo di valutazione finale, organizzato prima del rientro in Italia, per una riflessione conclusiva sull’esperienza e per prepararsi alla ripartenza.

Questo programma rientra nel progetto “Trimestre di Cittadinanza Europea” coordinato dall’EFIL (European Federation of Intercultural Learning, federazione delle principali organizzazioni AFS europee e mediterranee), che prevede attività di approfondimento e confronto sul tema della Cittadinanza Europea. Negli ultimi giorni del trimestre è previsto che i 200 ragazzi che partecipano a questo programma in circa 20 Stati europei si ritrovino a Bruxelles. Nella “Capitale d’Europa” gli studenti visitano il Parlamento Europeo e i principali luoghi d’interesse, prendendo parte ad attività in lingua inglese e riflettendo insieme sull’esperienza vissuta, sull’apprendimento interculturale e sulla Cittadinanza europea. Per maggiori informazioni si veda il sito del progetto www.ectp.eu.

Durante il programma sia la scuola sia i Centri locali possono organizzare altre attività opzionali come escursioni, gite e visite culturali il cui costo può essere a carico dei partecipanti. Inoltre, i Centri locali organizzano, se possibile, corsi di lingua croata nelle comunità ospitanti. In ogni caso, agli studenti verrà fornito materiale utile per lo studio individuale.
LA SCUOLA
La scuola croata ha alcuni tratti in comune con quella italiana: comincia a settembre e termina a metà giugno, offre piani di studio simili ai nostri e prevede verifiche sia scritte che orali e compiti a casa. Per il resto, ha molte differenze con il nostro sistema scolastico, dai giorni di scuola (dal lunedì al venerdì) agli orari (con alternanza settimanale, dalle 8 del mattino alle 2 del pomeriggio e dalle 2 del pomeriggio alle 8 di sera). I moduli delle lezioni durano 45 minuti e sono intervallati da 5 minuti di pausa. Poiché l’ultimo anno è dedicato alla preparazione dell’esame di accesso all’università, gli studenti AFS vengono inseriti al secondo o terzo anno. È essenziale impegnarsi nello studio della lingua croata, per poter partecipare alle molte attività extracurriculari che diverse scuole offrono, come gruppi di teatro, coro, attività sportive ecc.
LA VITA IN CROAZIA
Non esistono “tipiche famiglie croate” ma si possono trovare caratteristiche comuni alla maggior parte di esse. I genitori lavorano spesso a tempo pieno, uscendo presto la mattina o tornando tardi la sera. Per questo si chiede ai ragazzi di essere indipendenti, di andare a scuola con i mezzi pubblici e di collaborare nelle faccende di casa. A causa dei diversi orari dei membri della famiglia è quindi raro che i pasti, ricchi di carne e verdure, vengano condivisi. Sono comunque frequenti le riunioni familiari con nonni, zii e cugini e in famiglia, almeno una volta al giorno, ci si riunisce per parlare della propria giornata. Il tempo libero dei giovani è occupato dalle uscite con gli amici per bere un caffè prima o dopo la scuola, dai vari tipi di corsi a cui partecipano ma soprattutto dallo sport: in inverno vengono praticati lo sci e il pattinaggio sul ghiaccio mentre in estate sono molto diffusi il nuoto, il jogging e il ciclismo.
Nel fine settimana si è soliti andare al bar, in discoteca o semplicemente uscire in paese per una passeggiata in compagnia.
È più difficile trovare famiglie disposte ad ospitare ragazzi vegetariani, fumatori e con particolari problemi di salute. È possibile tuttavia che nelle famiglie ospitanti ci siano uno o più fumatori adulti.
Il paese

Religione

I croati sono per l’88% cristiani cattolici e nelle cittadine di piccole dimensioni è difficile l’accesso ai luoghi di culto di altre religioni. Le altre religioni presenti sul territorio in percentuale inferiore sono, in ordine di importanza: cristiani ortodossi, mussulmani, ebrei, etc.

Clima

La Croazia si suddivide in tre zone climatiche, corrispondenti a tre superfici diverse. Il clima prevalente nella parte interna del paese è moderatamente piovoso. Sulle cime montagnose, invece, il clima è di tipo alpino con estati relativamente calde ed inverni rigidi: le nevicate sono frequenti ed abbondanti. L’area lungo la costa adriatica ha un clima mite mediterraneo con un alto numero di giorni soleggiati: qui le estati sono secche e molto calde, mentre gli inverni umidi e temperati.

Lingua

La lingua ufficiale della Croazia è il croato, appartenente al ceppo delle lingue sud-slaviche. Il croato è l’unica lingua parlata nella maggior parte del territorio: l’Istria è l’unica zona bilingue, dove a volte è possibile trovare ancora cartelli e indicazioni stradali anche in italiano. Inoltre, è facile trovare persone che parlino anche serbo, ungherese, tedesco, francese o italiano.
  • Prossimo paese

    Ungheria

    Una nazione “enigmatica”, se non altro perché a un suo cittadino, l’architetto Erno Rubik, si deve la creazione di un famoso rompicapo, detto appunto “cubo di Rubik”. E persino per la penna a sfera bisogna ringraziare l’Ungheria, che ha dato i natali a László József Bíró, inventore di uno degli ogge…

  • Prossimo paese

    Svezia

    Dal Circolo Polare Artico fino al ponte di Öresund che la collega con la Danimarca, la Svezia si allunga per oltre 1500 km. Alle pochissime popolose e grandi città come Stoccolma e Goteborg si affiancano una moltitudine di piccoli villaggi rurali, che conservano ancora oggi affascinanti strade e arc…

  • Prossimo paese

    Serbia

    “Siamo un popolo molto orgoglioso, e l’aver vissuto momenti difficili ci rende ancora più fieri di quello che siamo”. A dirlo è il più famoso serbo del momento, Novak Đoković, uno dei migliori tennisti al mondo.

  • Prossimo paese

    Olanda

    Attraversato da una moltitudine di fiumi, canali e laghi, Il “Paese delle biciclette” sorge in buona parte al di sotto del livello del mare, a cui i suoi abitanti sono riusciti a strappare vasti tratti di territorio.

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here