Il paese
La Route 66 è stata la strada per eccellenza, quella su cui si basano le storie "on the road" degli USA, che significano l’andare lontano, l’avventura. Aperta nel 1926 e lunga 3.800 km, collegava il Paese da est a ovest
 
Personaggi
Stephen Galatti venne nominato direttore dell'AFS nel 1936. Sue sono alcune felici intuizioni: l'estensione del programma ai liceali, l'organizzazione del Bus Trip e l'idea di accogliere ragazzi tedeschi negli Stati Uniti
 
Cucina
La pumpkin pie è una torta a base di zucca che si prepara tradizionalmente per il Ringraziamento. Nonostante la ricetta difficile è molto amata: esistono perfino caramelle con lo stesso gusto!
 
Lo sapevi che...
"Negli USA chi copia è malvisto dai compagni e punito dagli insegnanti (fino all'espulsione!). Questo mi ha fatto capire che tra un Paese e l'altro i valori e i comportamenti possono essere molto diversi" (Marco)

USA

Un Paese che tutti pensano di conoscere dai film, ma che in realtà non si finisce mai di scoprire. Il suo immenso territorio offre i più svariati paesaggi, dalle pianure alle montagne, ai deserti, alle coste fino alle foreste.

Lingua

Inglese

 

Popolazione

310.9 milioni

 

Fuso orario

da -6 a -9 ore

 
La varietà dei suoi 50 Stati lo rende estremamente ricco da ogni punto di vista, sia culturale, sociale o climatico.
Gli Stati Uniti rappresentano una delle nazioni più multiculturali ed etnicamente diverse del mondo, prodotto di larga scala dell’immigrazione da molti paesi, che va avanti fin quasi dalla sua fondazione.
I programmi
AFS USA offre un programma scolastico annuale e due programmi di tipo linguistico che prevedono un corso di lingua inglese della durata di 4 settimane.
Programma Nati dal Al Partenza Ritorno
Annuale 01/08/1999 31/07/2002 da agosto/settembre 2017 a giugno 2018
Estivo (Washington DC - corso di inglese) 01/07/1999 30/06/2002 da metà giugno 2017 a metà luglio 2017
Estivo (Washington DC - corso di inglese) 01/07/1999 30/06/2002 da metà luglio 2017 a metà agosto 2017
Estivo (California - corso di inglese) 01/07/1999 30/06/2002 da metà luglio 2017 a metà agosto 2017
Programmi estivi
Per questo Paese è disponibile
anche il programma estivo
Un anno negli USA
Il programma annuale negli Stati Uniti prevede l’ospitalità in una famiglia statunitense e la frequenza di una high school. Le famiglie ospitanti possono risiedere in uno qualunque dei 50 stati americani – Alaska e Hawaii comprese.

Sono previste più date di partenza tra l’inizio di agosto e la metà di settembre, mentre il rientro è previsto per tutti a fine giugno.
Dall’aeroporto di arrivo (New York, Chicago, Houston, Los Angeles o Seattle) gli studenti vengono accompagnati nell’area in cui vivranno e dove si tiene il primo incontro di benvenuto. Al termine di questo, i ragazzi raggiungono la propria famiglia ospitante. In molte zone ci si riunisce dopo circa un mese per un secondo incontro di formazione, dove gli studenti hanno l’opportunità di discutere sulle prime esperienze negli States.
Alcuni Centri locali potrebbero organizzare ulteriori appuntamenti per verificare insieme l’andamento dell’esperienza.

Circa sei settimane prima della partenza gli studenti sono convocati per l’incontro di valutazione conclusivo, durante il quale hanno la possibilità di riflettere sulla loro esperienza e prepararsi al rientro in Italia.

I Centri locali possono organizzare attività opzionali di vario tipo il cui costo potrebbe essere a carico dei partecipanti.
High School
Le scuole possono essere pubbliche o private – queste ultime prevalentemente gestite da organizzazioni religiose, spesso cristiane. Gli studenti AFS possono essere inseriti in queste scuole indipendentemente dal loro orientamento religioso.

L’anno scolastico inizia ad agosto/settembre, con le lezioni dalle 8.00 alle 15.00 (orari che variano di scuola in scuola) che proseguono fino a maggio/giugno.

Il piano di studi è aperto: gli studenti AFS, aiutati dal tutor scolastico, scelgono all’inizio dell’anno quali corsi frequentare.

Le verifiche sono prevalentemente scritte e i compiti a casa contribuiscono al voto finale, per cui è richiesto un impegno costante anche nello studio autonomo.

Come condizione necessaria per l’iscrizione scolastica, è obbligatorio effettuare alcune vaccinazioni aggiuntive rispetto alla normale profilassi italiana. Per il rilascio del visto è invece richiesta la dimostrazione di una discreta conoscenza della lingua inglese, certificata da almeno due anni di studio e verificata nel corso delle selezioni di Intercultura mediante un test. Alcuni istituti richiedono l’uso obbligatorio della divisa scolastica, il cui costo è a carico del partecipante.
La vita negli States
Sono pochi i tratti comuni tra le famiglie statunitensi: molte sono credenti e praticanti di varie religioni, possono appartenere a qualunque etnia (per esempio avere origini ispaniche o italiane), possono essere composte da genitori con o senza figli, separati, vedovi o single, giovani o meno; più di 50 milioni di persone parlano un’altra lingua in casa, e lo spagnolo è la seconda lingua più parlata dopo l’inglese.

Solitamente gli studenti vengono ospitati in centri medi o piccoli, talvolta in zone rurali: qui la vita quotidiana si svolge principalmente fuori casa, rendendo così il fine settimana e la sera momenti di ritrovo importanti, durante i quali ci si occupa insieme della cura della casa.

La scuola è il centro della vita giovanile: molti istituti offrono una vasta gamma di attività extrascolastiche, dagli sport ai clubs ai corsi pomeridiani di teatro, arte e danza. In ogni caso, qualsiasi high school è attrezzata con strutture per praticare uno o più sport tra football americano, basketball, baseball, softball, atletica, nuoto, calcio e tennis.

La legge statunitense prevede che l’uso del tabacco sia proibito ai minori di 18 anni, quello di alcool ai minori di 21: un’infrazione da parte degli studenti comporta l’immediato rientro anticipato. Gli studenti dovranno quindi astenersi dal fumare per tutta la durata del programma, anche perché le famiglie non sono disposte a ospitare fumatori. In molte case sono presenti animali domestici e moquette, per cui non è possibile trovare famiglie idonee ad accogliere ragazzi con allergie, malattie o condizioni mediche particolari. Inoltre, non è possibile trovare una famiglia ospitante per i ragazzi che hanno paura degli animali domestici.
Il paese

Clima

Gli Stati Uniti sono un vero e proprio subcontinente per estensione, diversità geografica, di popolazione e di clima. Approssimativamente si può dire che il nord del paese ha un clima continentale, con inverni freddi da novembre a febbraio ed estati afose, il sud ha un clima molto secco e caldo, con scarse precipitazioni in tutto il corso dell’anno.

Religione

Non esiste una religione di stato, ma i due terzi della popolazione fanno parte di una confessione religiosa. La religione è in molti casi vissuta profondamente, anche come elemento sociale e familiare. Circa il 78,4% della popolazione è cristiano, il resto della popolazione professa culti di vario genere tra quelli universalmente conosciuti.

Lingua

La lingua ufficiale del paese non è stata stabilità ufficialmente dal Governo ma è “de facto” l’inglese, anche se lo spagnolo è molto parlato, soprattutto nel sud del Paese. L’inglese americano è abbastanza diverso da quello inglese, sia come accento sia per le espressioni idiomatiche e, in alcuni casi, anche per l’ortografia. In generale, in USA le varie etnie hanno mantenuto, oltre all’inglese, l’uso corrente della loro lingua d’origine (italiano, tedesco/yiddish, francese, cinese ecc.)
  • Prossimo paese

    Spagna

    Il Paese è ben descritto da una frase dello scrittore americano Robert Littel: “La Spagna ha molto da offrire al visitatore: la sensazione di trovarsi d’improvviso in un altro continente; la novità di paesaggi vasti e selvaggi, le memorie – nell’architettura, nei nomi, nelle usanze – della passata d…

  • Prossimo paese

    Svizzera

    “La Svizzera intera non è, per così dire, che una gran Città, le di cui strade larghe e lunghe più che quella di S. Antonio, sono seminate di foreste, tagliate da montagne, le cui case sparse, e isolate non comunicano fra loro, che per mezzo di giardini Inglesi”.

  • Prossimo paese

    Germania

    Sono passati più di 20 anni dalla Caduta del Muro di Berlino, fino al 1989 simbolo della “cortina di ferro” della Guerra Fredda, e la Germania è ora un’importante potenza economica mondiale, con la popolazione più grande d’Europa dopo la Russia.

  • Prossimo paese

    Filippine

    7.107 isole che formano un immenso arcipelago che prende il nome da Filippo II, re spagnolo colonizzatore di questo magnifico territorio: ecco le Filippine, ufficialmente Republika ng Pilipinas in tagallo.

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here