A lezione di sicurezza della vita

Paolo

Da Trento in Russia per un anno

Mi chiamo Paolo e dalla fine di agosto vivo e studio a Votkinsk, una piccola città nel cuore della Russia. In questo Paese, fra le altre materie "classiche" come letteratura, matematica, storia e fisica, se ne studiano alcune molto più curiose per uno studente che ha studiato fin dalla prima elementare in Italia.
Fra queste spiccano OBŽ ed estesvoznanje. Nella prima materia, intitolata con una sigla che in italiano si può tradurre come "fondamenti della sicurezza della vita", si studiano vari argomenti che possono tornare utili in alcune situazioni durante la propria vita, ad esempio un terremoto o pioggia intensa. La seconda si traduce semplicemente come "scienze naturali" ma a differenza di come si insegna in Italia, essa comprende, seppur in maniera a volte limitata, davvero molte
discipline.
OBŽ è sicuramente la materia che stupisce maggiormente uno studente straniero in RussiaOBŽ è sicuramente la materia che stupisce maggiormente uno studente straniero in Russia: sui social network non sono rare le foto di ragazzi stranieri che, studiando qui, imparano a scuola come smontare e rimontare un mitragliatore Kalašnikov. Ma oltre a questo, ad OBŽ si studiano un gran numero di argomenti, tra cui il comportamento da tenersi in caso di terremoto, incendio o altre calamità naturali. Spesso, il nostro professore, che come spesso accade per OBŽ è un ex ufficiale dell'esercito sovietico, ci parla delle norme che regolano le modalità di comportamento in caso di emergenze come un incidente stradale, di smarrimento nelle foreste o anche di guerra o disastro nucleare. Qui, infatti, la guerra viene trattata come un pericolo possibile, ed allo stesso modo la minaccia alla sicurezza delle persone che rappresentano le centrali nucleari sparse nella nazione. OBŽ, comunque, non è fra le materie fondamentali del nostro orario scolastico, perciò la studiamo una sola ora alla settimana.

  • I cartelli nella classe di OBŽ, traducibile in italiano in Fondamenti di sicurezza della vita
  • Paolo con la mamma e il fratellino ospitanti
  • Paintball!

Un anno nella scuola russa che Paolo porterà sempre nel suo cuore

Estestvoznanje, scienze naturali, viene studiata accanto a biologia, chimica e fisica, che sono materie separate. Essa è una materia non comune in Russia, ma molto interessante ed innovativa. Gli argomenti si intrecciano spesso con quelli studiati in altre lezioni, in particolare con biologia: a volte le nostre professoresse si considerano entrambe nostre insegnanti di biologia. È notevole quanto le scienze naturali, in Russia, vengano considerate in maniera così approfondita: esse comprendono chimica, biologia, matematica (ad esempio la statistica), ecologia e fisica, ma qualche argomento studiato riguarda l'astronomia, la geologia e a volte persino la filosofia. Ricordo ancora una delle prime lezioni in cui la professoressa di scienze naturali spiegava ed io, pur capendo pochissimo di russo, capii che stava insistendo sul fatto che la conoscenza, o il sapere, sono una cosa universale ed è totalmente sbagliato studiare la chimica come una cosa distinta dalla biologia o dalla matematica. Questo mi stupì molto, ma per il metodo di insegnare le scienze, in Russia, questo è normale. A scienze naturali abbastanza frequentemente ci vengono proposte delle esperienze pratiche, per cui abbiamo occasione, come in un liceo italiano, di osservare con il microscopio o altri strumenti usati nelle scienze per poi scrivere una relazione.

Paolo

Da Trento in Russia per un anno

  • Prossima Storia

    Così, a volte

    Così, a volte, la vita ti fa dei regali. Così, a volte, la vita ti fa dei regali. E quando Ilaria, un giorno, a 16 anni torna a casa da un "faticoso" liceo linguistico di Genova dicendo: "Sai, oggi sono venuti alcuni volontari...

    Monica e Federico

    Genitori di Ilaria, da Genova in Nuova Zelanda per due mesi

  • Prossima Storia

    Una sfida con il mondo

    Ciao ragazzi, sono Antonio e quest'anno, grazie ad Intercultura, starò via da casa per un anno e vivrò in Danimarca. Da quando sono arrivato in famiglia è passato un mese. In realtà non so se dire “è...

    Antonio

    Da Avezzano in Danimarca per un anno

  • Prossima Storia

    Ne è valsa la pena

    Ed eccomi qui, sono le 18.46 del 5 aprile e io sono tornata a casa dal primo giorno di scuola dopo le vacanze pasquali. Come al solito, stamattina la sveglia è suonata alle sei e la mia voglia di andare a scuola non è proprio tanta,...

    Giulia

    Da Palermo a Hong Kong per un anno

  • Prossima Storia

    Fate esperienze nuove

    Giugno 2015, mia madre risponde al telefono, sorride, è felice, sono in macchina di fianco a lei. Riattacca: “Jack, andrai in Irlanda!”Io, un ragazzo di 16 anni, che non sa cosa aspettarsi dell’anno che verrà. Giugno...

    Giacomo

    Da Ravenna in Irlanda per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here