Alla scoperta della tranquillità

Alessandro

Da Augusta in Honduras per un anno

Sono nato in Sicilia, che è conosciuta per la tranquillità e rilassamento con cui le persone svolgono le loro attività. Prima di venire qui in Honduras pensavo fosse difficile che esistesse un popolo che ci superasse. Ebbene, questa è una delle molte certezze che sono state smentite durante questa mia esperienza.

I latinoamericani, gli honduregni in particolare, hanno un’altra visione del mondo e su come fare le attività giornaliere. Avevo iniziato a rendermi conto di ciò quando, sull’aereo San Jose (Costa Rica) – Tegucigalpa (Honduras), pronti a partire sulla pista di decollo, il pilota disse che si erano dimenticati di fare rifornimento di carburante. Risultato? Siamo arrivati con un’ora e mezzo di ritardo.

Nel corso del tempo l’ho notato e vissuto a mie spese (ore di attesa interminabili). Le attività si decidono sempre all’ultimo momento, non c’è mai niente di pianificato con largo anticipo. Quando c’è un appuntamento o incontro fra amici, parenti etc. non ci saranno mai tutti prima che siano passate 1-2 ore dall’ora concordata.

Le persone non hanno mai fretta o preoccupazione di avere qualcosa da fare, c’è sempre tempo per un saluto, un abbraccio, parlare del più e del meno. Difficilmente si incontra una persona stressata, tutti sono tranquilli e sorridenti, non per un motivo in particolare, ma per le piccole cose, semplicemente perché stanno vivendo un altro giorno.

Tutto questo è davvero bellissimo, spesso ci preoccupiamo troppo dei possibili problemi futuri, e non ci godiamo quello che stiamo vivendo ora. Da quando vivo qui non mi creo più mille preoccupazioni o ansie per il futuro, semplicemente lo affronterò come ho affrontato tutto fino a ora, è meglio affrontare tutto con un sorriso e a cuor leggero che con ansia e paura.

Alessandro

Da Augusta in Honduras per un anno

  • Prossima Storia

    Il Nebraska del 1960

    Mi chiamo Anna Robles e sono un’AFSer, anno 1960/61, Kimball, Nebraska USA.Già, sono un AFSer. Aver vissuto quell’esperienza è diventato uno stato del cuore e della mente, sempre divisi tra il mio Paese e quell’altro. Quando...

    Anna

    storica borsista, nel 1960-61 negli Stati Uniti

  • Prossima Storia

    Esplorate, sperimentate, partite!

    La prima cosa che ho notato appena arrivata in Svezia è stato il silenzio. Avreste dovuto vederci, 20 studenti italiani reduci da un campo pre-partenza a Roma fantastico, pieni di aspettative, che non dormivamo da venti ore, che facevamo...

    Bianca

    da Trento alla Svezia per un anno

  • Prossima Storia

    E' solo l'inizio del viaggio

    Ciao a tutti! Sono Riccardo, un ragazzo di 15 anni di Lecce e da un mese circa sto vivendo la mia esperienza Intercultura in Danimarca! Partito con occhi e cuore e mente spalancati su un posto qualsiasi del mondo, che qualunque fosse stato,...

    Riccardo

    Da Lecce in Danimarca per un anno

  • Prossima Storia

    Lo studente di Intercultura è…

    Lo studente di Intercultura non è un ragazzo o una ragazza, non è una nazionalità (né di provenienza né d'arrivo), non è un'età e non è nemmeno un nome.Lo studente di Intercultura è...

    Chiara

    Da Verona in Russia per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here