Chi te lo fa fare?!

Mariella

Mamma ospitante di Marin, dal Giappone a Pianella, TO per un anno

Quando, nell’ottobre del 2015, mio figlio maggiore Davide partecipa alle selezioni di un viaggio studio offerto con una borsa di studio dall’azienda del papà Thales Alenia, conosciamo da vicino la realtà di Intercultura.
La curiosità è forte e i ragazzi mi incitano a contattare il centro locale più vicino a noi per informarci sull’ospitalità. Sono sincera, ho agito d’impulso per “accontentare” i ragazzi in un periodo difficile. È stata invece una decisione che ha inciso in modo molto positivo nella nostra famiglia.
Appena la referente di zona ci ha presentato il fascicolo di Marin, ci ha colpito il suo dolce viso. Non nego le molte perplessità iniziali dovute alle opinioni generali sugli stereotipi degli orientali. Molto vicina si è dimostrata la responsabile che ci ha aiutato a superare queste prime perplessità mettendoci in contatto con una famiglia che stava ospitando un ragazzo giapponese.
È stata una decisione che ha inciso in modo molto positivo nella nostra famigliaDal momento in cui lo scorso settembre è entrata nella nostra casa, Marin è diventata membro della nostra famiglia. Ha 16 anni ed è molto gentile e cordiale.
Questa esperienza ha cambiato il nostro modo di pensare. Spesso crediamo che una persona che viene da un altro Paese sia troppo diversa da noi. È sorprendente scoprire che siamo tutti uguali, non importa da dove veniamo: gli adolescenti fanno le stesse cose, nonostante le nostre diverse culture e stili di vita.

Il commento di mia figlia Arianna: "Ho trovato una sorella che vivrà un giorno a 15 ore d’aereo di distanza da me, ma io non lo vedo come un problema, in realtà penso che sia fantastico. Ci vogliamo molto bene, dorme nella mia camera da letto e frequenta la mia stessa scuola, quindi passiamo tutto il tempo insieme. In serata abbiamo tempo per discutere del nostro giorno e per confidarci su ciò che è accaduto. Ho anche la possibilità di imparare molto sulla sua cultura e sul suo stile di vita così, per esempio, ora sono brava a fare l’origami. Penso che questa sia l'esperienza di una vita e io non lo dimenticherò mai".
Penso che questa sia l'esperienza di una vita e io non lo dimenticherò mai
La cosa più bella per me è quella di vivere la quotidianità con Marin senza imbarazzi, senza paure di silenzi da colmare con frasi banali. Tutto si svolge con normalità e con risate spontanee tra noi... proprio come con i miei figli.
Ecco cosa racconto a chi mi chiede "Chi te lo fa fare?!"

Mariella

Mamma ospitante di Marin, dal Giappone a Pianella, TO per un anno

  • Prossima Storia

    Incontro inatteso

    Come al solito, arrivo all’inizio dell’estate e non ho ancora deciso cosa farò nelle vacanze. E’ cosi da sempre, un po’ perché non riesco a decidere e un po’ per pigrizia. Ogni anno a luglio affermo...

    Aurora

    Mamma ospitante di Guo, dalla Cina in Italia per un anno

  • Prossima Storia

    Hai riempito la nostra quotidianità

    Caro Alan,Non so se tu sei felice con noi. Non so che cosa pensi realmente della tua famiglia italiana, perchè sei sempre chiuso nel tuo "io" thailandese. Quello che so pero è che al di là di tutto, al di là di ogni...

    Angela Pia

    Mamma ospitante di Alan, dalla Thailandia a Cerignola per un anno

  • Prossima Storia

    Perché ospitare

    Un giorno tuo figlio torna a casa e dice: “ Vado in Canada per un anno”. La prima cosa che pensi è “Il primo sole di primavera ha strani effetti collaterali”, scopri poi che a scuola c’è stato un’incontro...

    Rocco, Francesca, Demetrio e Giovanni

    Famiglia ospitante a Reggio Calabria

  • Prossima Storia

    Tre mesi con Anna in assenza di Marco

    Settembre. Abbiamo accompagnato Marco a Roma e lo abbiamo lasciato nelle mani dei volontari dell'Associazione... un abbraccione veloce perché le lacrime sono in agguato e nessuno di noi ha voglia di lasciarsele scappare, un ultimo bacio...

    Monica

    Mamma ospitante di Anna, dalla Russia a Jesi per tre mesi

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here