Così, a volte

Monica e Federico

Genitori di Ilaria, da Genova in Nuova Zelanda per due mesi

Così, a volte, la vita ti fa dei regali. Così, a volte, la vita ti fa dei regali. E quando Ilaria, un giorno, a 16 anni torna a casa da un "faticoso" liceo linguistico di Genova dicendo: "Sai, oggi sono venuti alcuni volontari a scuola per andare all'estero a studiare", tu non gli dai troppo peso e pensi che ci sono le selezioni e non ce la farà mai.
Così, a volte, la vita ti fa dei regali e ti trovi con tua figlia a una riunione con questi volontari e improvvisamente ti accorgi che una di queste persone l’hai già vista sui campi di calcio in cui vai per seguire, sempre al freddo, spesso per perdere, i tuoi figli maschi malati di questo sport.
Così, a volte, la vita ti regala Ettore e Letizia, i volontari di Santa Margherita Ligure e, timidamente, tua figlia fa le selezioni e – perché no? –, quasi per ridere anche la prova d’inglese: non si sa mai, forse le servirà.
Così, a volte la vita ti regala Fabio Mosaner, "terribile" ex preside della scuola di tua figlia, il "Deledda", volontario anche lui di Intercultura; tranquillizza i ragazzi dicendo che non è un anno perso e i professori non li "mangeranno" al ritorno e per questo Ilaria si rinforza e decide di andare avanti.
Così, alla fine, Ilaria è in Nuova Zelanda e la vita, ancora, le regala Sara e Bevan, genitori - fratelli maggiori con i quali viaggiare dall'altra parte del mondo

Così, alla fine, Ilaria è in Nuova Zelanda e la vita, ancora, le regala Sara e Bevan, genitori-fratelli maggiori con i quali viaggiare dall'altra parte del mondo.
Così, alla fine, la vita le regala Annabel dai capelli rossi, che vive in fattoria e vuole fare la parrucchiera e ti manda, dall'altra parte del mondo, le foto dei capelli di tua figlia acconciati nei modi più strani.
Grazie Letizia, grazie Ettore, grazie Fabio, grazie Sara, grazie Bevan, grazie Annabel, grazie Ilaria! Noi, che qui siamo rimasti, viaggiatori di un sogno che, un po', è anche nostro!

Monica e Federico

Genitori di Ilaria, da Genova in Nuova Zelanda per due mesi

  • Prossima Storia

    Il mio primo giorno di scuola giapponese

    Eccomi qui, ancora mezza destabilizzata dopo la giornata di oggi ma con tante cose da raccontare. Si, oggi è stato un giorno importante, quel giorno che le mamme di tutto il mondo immortalano con le classiche duecentoventidue fotografie...

    Cecilia

    Da Como in Giappone per un anno

  • Prossima Storia

    In ogni angolo un pezzo di storia

    La cosa che penso mi abbia colpito di più qui in Bosnia è la diversità. In ogni momento si possono vedere e vivere situazioni completamente diverse fra loro. Camminando per le vie di Sarajevo è perfettamente percepibile...

    Paola

    Da Piacenza in Bosnia per un anno

  • Prossima Storia

    Una giornata speciale

    Il giorno del rientro dalla Norvegia è stato forse uno dei più scioccanti della mia vita.Già nelle ultime settimane dello scambio provavo un'ansia e un rifiuto nei confronti dell'Italia sempre più forti, e che aumentavano...

    Leonardo

    Da Roma in Norvegia per un anno

  • Prossima Storia

    A mio agio nella nuova scuola lettone

    Il mio primo giorno di scuola in Lettonia è stato fantastico! All'inizio ero spaventata perché non conoscevo nessuno e c'era chi mi diceva che i lettoni sono persone fredde e che perciò non sarebbe stato facile farsi amici(non...

    Irene

    da Lanusei-Tortolì in Lettonia per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here