Fuori dall'acquario

Giacomo

Da Reggio Emilia in Bolivia per un anno

Aeroporto Internazionale di El Alto. 4100 m s.l.m. Alba sulle montagne. Stanco, confuso, scioccato, felice.

Sono in Bolivia.

Ciao a tutti, mi chiamo Giacomo, ho diciassette anni e vivo a Cochabamba, Bolivia.

Ancora oggi se la gente mi chiede perché ho scelto questo paese non so cosa rispondere. Peró é stata una scelta grandiosa.

Da piú di un mese sono in Bolivia. Da piú di un mese ho stravolto la mia vita partendo alla volta di nuovi orizzonti. Sono felice.

La cosa che mi piace di piú di tutte é camminare per strada. Qua tutto é cosí diverso che quando scendo in strada non posso che sorridere. Mi sento letteralmente travolto da questo mondo, con tutti i suoi odori, suoni, colori, persone e emozioni.

La povertà é all’ordine del giorno. Per strada si vedono camminare cholitas (donne con vestiti tradizionali), uomini d’affari in giacca e cravatta, bambini che chiedono l’elemosina, studenti, venditori ambulanti.

La vita in Bolivia di Giacomo

Credo che sia sorprendente come in un solo mese mi sia ambientato cosí facilmente. Ora posso giá camminare nella cittá senza sembrare un turista. Posso parlare con la gente, prendere il taxi o il trufi (mezzo di trasporto pubblico boliviano simile a un pulmino) sentendomi sicuro di me. Nonostante la diversitá mi piace molto qui. É stata una delle scelte migliori della mia vita. Ogni giorno, ora, minuto, secondo é una sfida che voglio affrontare. Camminare in strada, guardare nel Colegio le persone che ho conosciuto e che ora fanno parte della mia vita. E sentirmi a casa. Solo dopo un mese.

Pensare che questa sará la mia vita per un anno mi rende fiero di me e grato verso coloro che l’hanno reso possibile, in primis i miei genitori.

Sono in Bolivia da un mese e giorno dopo giorno conosco meglio questo splendido Paese ma, soprattutto, conosco meglio me stesso. Mi sento cresciuto e cambiato. Fatelo, andate dall’altra parte del mondo a scoprire voi stessi. Fuori dalla nostra porta, fuori dal nostro acquario, c’é un mondo che attende solo di essere scoperto.

Partite, agite, fate una scelta di vita coraggiosa. Non ve ne pentirete. Forse in qualche momento penserete: “Perché sono qui? Chi me l’ha fatto fare?”. A me é successo, ma alla fine scoprirete che questa esperienza vi sta plasmando sin dal primo istante. Perché la verità é che, sì, partiamo per scoprire un altro Paese, ma arriviamo soprattutto a conoscere noi stessi.

Giacomo

Da Reggio Emilia in Bolivia per un anno

  • Prossima Storia

    Il mio primo giorno di scuola giapponese

    Eccomi qui, ancora mezza destabilizzata dopo la giornata di oggi ma con tante cose da raccontare. Si, oggi è stato un giorno importante, quel giorno che le mamme di tutto il mondo immortalano con le classiche duecentoventidue fotografie...

    Cecilia

    Da Como in Giappone per un anno

  • Prossima Storia

    Andare dall’altra parte del mondo per scoprire che un tetto sopra la testa non è scontato

    C'è una frase che sicuramente ognuno di noi avrà sentito almeno una volta nella vita. Letta su qualche quotidiano, scritta su un muro o su qualche post sui social. E ci sarà passata davanti senza neanche farci caso e magari...

    Federica

    Da Novara in Paraguay per un anno

  • Prossima Storia

    La mia Argentina

    Argentina: terra del mate, del dulce de leche, del football e del tango… Così grande e così varia ma pur sempre passionale. Attenzione…il mio, nei confronti di questo paese, non è sempre stato amore, ho impiegato...

    Giulia

    Da Augusta in Argentina per un anno

  • Prossima Storia

    Un nuovo mondo

    Carissima Intercultura, sono soltanto passati diciotto giorni da quando sono uscita dall'acquario ed ho intrapreso le rotte del meraviglioso oceano.Ancora mi trovo soltanto all' inizio di tutta l'immensità che mi aspetta...sono felicissima...

    Matilde

    Da Messina negli USA per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here