Insegnanti per un giorno

Marilisa

Volontaria del centro locale di Taranto

Ieri Esteban dal Messico, Bora dagli Stati Uniti, Sinem dalla Turchia e Massimo, tarantino che ha partecipato ad un programma annuale in Svezia, hanno raccontato, grazie alla professoressa Enza Messina, le loro esperienze di studio e formazione nei propri Paesi ai docenti impegnati in un corso di formazione presso il Liceo “Aristosseno”.

Da professori modello, gli insegnanti in erba hanno anche elaborato un test finale da somministrare ai loro "studenti", che si sono rivelati molto interessati agli spunti didattici.

Il corso era organizzato presso il Liceo “Aristosseno” ed era tenuto dalla dottoressa Maria Lombardi con la collaborazione della professoressa di inglese Enza Messina, che ha avuto l’idea di coinvolgere gli studenti Intercultura.
I docenti hanno fatto molte domande ai nostri studenti, incuriositi dalla diversità del sistema scolastico dei quattro Paesi rappresentati dai ragazziI docenti corsisti, provenienti dalla provincia di Taranto, Brindisi e Lecce, dopo una sorpresa iniziale nel vedere come insegnanti studenti diciassettenni, hanno piacevolmente assistito all’incontro e sono risultati molto interessati alla lezione. Hanno fatto molte domande ai nostri studenti, incuriositi dalla diversità del sistema scolastico dei quattro Paesi rappresentati dai ragazzi, confrontandoli con il sistema scolastico italiano, conosciuto bene dai nostri studenti dato che alcuni frequentano quello stesso liceo da settembre. Inoltre Esteban, Bora e Sinem hanno parlato della differenza di rapporto che esiste tra gli insegnanti e gli studenti italiani rispetto agli insegnanti e studenti dei loro Paesi di origine.
Alla fine i nostri ragazzi si sono presentati in italiano, facendo notare come parlano bene la nostra linguaLa lezione è stata tenuta tutta in inglese e i docenti sono rimasti piacevolmente sorpresi quando alla fine i nostri ragazzi si sono presentati in italiano, facendo notare come parlano bene la nostra lingua e la grande soddisfazione nostra, volontari di Intercultura, è stata quando gli insegnanti corsisti hanno continuato a fare domande in inglese e i tre studenti hanno risposto loro in un italiano perfetto.

Ringraziamo il Preside del Liceo Aristosseno, Salvatore Marzo, per la grande disponibilità verso la nostra Associazione.

Marilisa

Volontaria del centro locale di Taranto

  • Prossima Storia

    Il Mondo … in gesti!

    Il linguaggio non verbale è universale? Che cosa succede quando comunicano persone di culture diverse?Lo abbiamo chiesto agli studenti di Intercultura."Quando salutai per la prima volta la mia famiglia ospitante giapponese – racconta...

    I ragazzi stranieri

    ospitati in Italia per un anno

  • Prossima Storia

    Il mondo alla Aprica

    Domenica 15 maggio si è tenuta in Aprica la Festa annuale dell’ospitalità, quest’anno organizzata per la Lombardia dai volontari del Centro locale di Sondrio. La giornata, che ha visto la partecipazione di 50 studenti...

    Emma

    Volontaria del centro locale di Sondrio

  • Prossima Storia

    Mamma, dove sei?

    "Mamma, dove sei?" E’ Cesar che mi sta cercando girando per casa e mi sta chiamando mamma... Era il 6 ottobre e lui era arrivato da meno di un mese. Mi stava cercando perchè avrei dovuto stirare la bandiera del suo paese, l’Honduras,...

    Mariaraffaella

    Mamma ospitante di Cesar, dall'Honduras a Jesi per un anno

  • Prossima Storia

    La nostra prima Settimana di scambio

    Quest’anno è la prima volta che il Centro locale di Mantova organizza la settimana di scambio.Siamo partiti con grande entusiasmo, con tante idee, con la voglia di mettere nel programma tutto quello che riguarda il territorio, Mantova,...

    Edit

    Volontaria del centro locale di Mantova

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here