L'intensità dell'India

Daria

Partecipante ad uno scambio di classe con l'India

Questo viaggio in India è stato per me fantastico e sensazionale, un’esperienza indimenticabile.
Vivendo due settimane in una famiglia indiana ho imparato a conoscere la loro cultura e le loro usanze che con i giorni sono riuscita perfettamente a fondere con le mie, nonostante le numerose diversità. È stata proprio questa la parte più importante del mio viaggio: nonostante le iniziali difficoltà, infatti, sono riuscita ad adattarmi ad una vita totalmente differente dalla mia e a far convivere la mia cultura con la loro diametralmente opposta.
Sono riuscita ad adattarmi ad una vita totalmente differente dalla mia e a far convivere la mia cultura con la loro diametralmente oppostaQuesto confrontarsi di culture diverse è qualcosa che ti arricchisce, ti permette di aprire la mente e vedere la realtà anche con occhi diversi dai tuoi; probabilmente questa sensazione l’ho sentita particolarmente per l’enorme distanza che ci divide dall’India non solo in senso geografico ma anche mentale e di ideologie, e penso infatti che fare uno scambio culturale con un Paese così “diverso” sia stato molto utile per quello che è lo scopo di uno scambio culturale.

Personalmente sono rimasta colpita e affascinata dalla loro cultura e infatti sono tornata innamorata di questo Paese e della famiglia che mi ha ospitato.

La loro ospitalità, la loro cordialità, la loro attenzione, la loro premura nei miei confronti sono state immense ed indescrivibili per l’intensità con la quale me le hanno trasmesse.

Intensità, sì, la prima parola che mi viene in mente ripensando all’India, l’intensità delle emozioni, dei gesti, semplicemente dello sguardo del popolo indiano è qualcosa che non dimenticherò mai!

Daria

Partecipante ad uno scambio di classe con l'India

  • Prossima Storia

    Il mondo nel Montefeltro

    La nostra scuola sta ospitando 27 studenti olandesi e 3 docenti provenienti dalla scuola Carmelcollege della città di Emmen, Paesi Bassi. Nel progetto sono coinvolti 26 studenti italiani e gli insegnanti della scuola secondaria. E' il...

    Michela Dominici

    Insegnante presso l'Istituto Comprensivo Evangelista di Piandimeleto, Pesaro-Urbino

  • Prossima Storia

    Entusiasmo e amicizie in Serbia

    Riportiamo parte della relazione finale redatta dai responsabili del progetto di scambio di classe tra il Liceo G. B. Vico di Laterza (TA) e il Gimnazjia di Mladenovac (Serbia), in particolare la fase di accoglienza degli studenti serbi nella...

    Insegnanti del Liceo "G. B. Vico" di Laterza (TA)

    Partecipanti ad uno scambio di classe con la Serbia

  • Prossima Storia

    Dire, fare, imparare

    Sono volontaria da più di un lustro e comunque, ogni giorno che passa, mi sembra di poter/dover imparare ancora tanto e da tutti. Non è retorica: infatti, da una parte arrivano le sollecitazioni del Ministero, almeno una all’anno,...

    Silvia Mocchi

    Volontaria del Centro Locale di Monza e insegnante presso l'Istituto Scolastico Hensemberger

  • Prossima Storia

    Una studentessa come le altre

    Uno dei possibili rischi dell'insegnamento è il fatto che, una volta entrati nella propria classe, ci si possa trincerare dietro il libro di testo, o dietro il proprio ruolo, "dimenticando" il mondo e le drammatiche urgenze del reale.La...

    Cinza Capano

    Insegnante presso l'Istituto Scolastico Nomentano di Roma

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here