La Svizzera, così vicina, ma così diversa

Chiara

Da Firenze in Svizzera per un anno

Esiste un piccolo Paese giusto al nord dell'Italia, conosciuto per il suo cioccolato e il suo formaggio. Questo fa certo parte della sua cultura, ma il ricordo che la Svizzera mi lascia sono sicuramente i suoi magnifici paesaggi. Come probabilmente molti di voi, amo viaggiare e, grazie a una mitica carta chiamata "Abbonamento Generale", ho potuto visitare ogni angolo di questo incredibile Paese. Nei miei viaggi, mi hanno accompagnato mia sorella ospitante, gli altri studenti stranieri, ma anche gli amici che ho trovato qui.
La Svizzera è il Paese perfetto per gli amanti delle lingue

Al contrario di quello che si dice, gli svizzeri non sono così freddi e distanti, bisogna solo saperli prendere. Grazie alle lunghe giornate di scuola che potevano durare fino alle 16.40, avevo molto tempo da passare con i miei compagni di classe e, durante le "ore bianche" (di pausa), mi hanno insegnato "le Chibre/Jass", gioco di carte svizzero di cui mi sono innamorata.

Come avete notato, il gioco ha due nomi! Perché sì, la Svizzera è il Paese perfetto per gli amanti delle lingue.
Ci sono 4 lingue ufficiali; la maggior parte della gente parla svizzero tedesco (badate bene che differisce molto dal tedesco normale!), i cantoni vicino alla Francia come il mio parlano francese, e verso il sud-est ci sono minoranze italiane e romance. Fin dall'inizio ho amato questo poliglottismo, vedere qualsiasi pannello tradotto in tutte le lingue, sentire gente per la strada parlare una lingua diversa dalla tua perché ti trovi in una "città bilingue".
Ho amato il mio anno di scambio, che mi ha dato ancora più voglia di viaggiare, conoscere il mondo, andare là fuori

Inutile dire che ho amato il mio anno di scambio, che mi ha dato ancora più voglia di viaggiare, conoscere il mondo, andare là fuori. Io ho iniziato con un piccolo passo: la Svizzera, così vicina, ma così diversa.

Chiara

Da Firenze in Svizzera per un anno

  • Prossima Storia

    Quest'anno Babbo Natale lo faccio io

    Natale quest'anno è stato di domenica, quindi non c'è stato problema con la scuola, ma normalmente le scuole indiane il giorno di Natale concedono una 'tregua' e vengono chiuse, alcune danno persino le vacanze vere e proprie di...

    Federico

    da Rieti in India per un anno

  • Prossima Storia

    Investire sul territorio: la Borsa di studio Ricomunica Thanksgiving

    Marissa Frost, ex partecipante ad un programma Intercultura in Italia nel 1992, in questo video racconta il motivo per cui ha deciso di dare vita, insieme al marito Stefano Francoli, una raccolta fondi, in occasione del Thanksgiving, per una...

    Marissa Frost

    Ideatrice della Borsa di studio Ricomunica Thanksgiving

  • Prossima Storia

    Consigli per trascorrere una grande esperienza all'estero

    Lasciare il nostro piccolo mondo per passare un anno all'estero è prendere la decisione di iniziare un viaggio che durerà tutta la vita; partire senza mai tornare.Ci sono tanti buoni motivi per farlo: conoscere una nuova cultura,...

    Camilla

    Da Treviglio negli USA per un anno

  • Prossima Storia

    Tra alci, magnifici laghi e foreste mozzafiato

    Il 18 agosto 2017 sono partita per la Finlandia. Precisamente a Savero, un posto sperduto che nemmeno i finlandesi conoscono. Circondata dalla campagna, dalle mucche e dalle alci, da magnifici laghi e foreste mozzafiato. Sapevo qualcosa di...

    Elvira

    Da Brindisi in Finlandia per sei mesi

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here