Il paese
A Medjugorje, il 24 giugno 1981, la Vergine si mostrò a sei ragazzi. Su quella stessa altura, confidando nel ripetersi del miracolo, si sono recati da allora 40 milioni di visitatori: più di un milione all’anno
 
Personaggi
Goran Bregović è uno dei compositori serbi più noti sulla scena internazionale. Ha curato le colonne sonore di molti film e le sue composizioni sono un mix tra i ritmi balcanici, musica classica europea, tango e ottoni
 
Cucina
La cucina è simile a quella degli altri Paesi dei Balcani, ricca di influenze orientali giunte con la dominazione ottomana: uno dei piatti tipici è il burek, una torta composta da strati di formaggio e carne
 
Lo sapevi che...
Nel mese di agosto a Sarajevo si svolge fin dal 1994/1995 un importante festival cinematografico, che mette in mostra una vasta varietà di lungometraggi e corti provenienti da tutto il mondo

Bosnia

Formando parte dell’ex-Jugoslavia, in passato la Bosnia è stata colpita da uno dei più atroci conflitti del Novecento da cui sta ora cercando di rinascere con dinamismo, facendo tesoro della sua ricchezza culturale.

Lingua

Bosniaco / Serbo / Croato

 

Popolazione

3,9 milioni

 

Fuso orario

0 ore

 
Nel Paese, infatti, si possono respirare allo stesso tempo l’atmosfera turca, legata alla dominazione del XV secolo, e quella cristiana di poco successiva: nella capitale Sarajevo, parzialmente distrutta dalla guerra degli anni 90, si trovano ancora i segni del periodo ottomano mescolati a quelli dell’Impero Austro-Ungarico. La storia ha portato diverse etnie, tradizioni e religioni – principalmente cattolica, ortodossa e musulmana – a incontrarsi qui, in una nazione che ora lavora per diventare membro dell’Unione Europea.I PROGRAMMIAFS Bosnia offre l’ospitalità in una famiglia e la frequenza di un istituto superiore per programmi di tipo annuale o trimestrale. In quest’ultimo caso, come in tutti i programmi trimestrali europei proposti da Intercultura, è previsto l’impegno da parte della famiglia ad ospitare uno studente straniero nello stesso periodo del soggiorno all’estero dei propri figli (da settembre a fine novembre).
Programma Nati dal Al Partenza Ritorno
Annuale 01/09/2001 31/08/2004 a inizio settembre 2019 a luglio 2020
Trimestrale 01/03/2001 31/03/2004 a inizio settembre 2019 a dicembre 2019
UN ANNO IN BOSNIA Un weekend di formazione a Sarajevo con i volontari di AFS Bosnia per ricevere le prime informazioni sulla cultura bosniaca, la vita in famiglia e le regole dell’Associazione: è questa l’esperienza che gli studenti vivono all’arrivo prima di raggiungere le famiglie ospitanti.
Durante l'anno possono essere previsti, a livello locale o nazionale, altri incontri per approfondire la cultura della Bosnia e per riflettere sull'andamento dell'esperienza tramite il confronto con gli altri studenti ospitati.
Prima del rientro a casa, infine, ci sarà un weekend di valutazione finale a Sarajevo. UN TRIMESTRE IN BOSNIATre mesi intensi aspettano gli studenti ospitati in Bosnia: oltre a partecipare al primo incontro con gli studenti annuali, il programma trimestrale prevede una due giorni di valutazione prima del viaggio finale a Bruxelles. Questo programma rientra infatti nel progetto “Trimestre di Cittadinanza Europea” coordinato dall’EFIL (European Federation of Intercultural Learning, federazione delle principali organizzazioni AFS europee e mediterranee), che include attività di approfondimento e confronto sul tema della Cittadinanza Europea. Negli ultimi giorni del trimestre è previsto che i 200 ragazzi che partecipano a questo programma in circa 20 Stati europei si ritrovino a Bruxelles. Nella “Capitale d’Europa” gli studenti visitano il Parlamento Europeo e i principali luoghi d’interesse, prendendo parte ad attività in lingua inglese e riflettendo insieme sull’esperienza vissuta, sull’apprendimento interculturale e sulla Cittadinanza Europea.
Per maggiori informazioni si veda il sito del progetto www.ectp.eu.LA SCUOLALa scuola riflette la ricchezza culturale che caratterizza il Paese: le lezioni, infatti, si svolgono in bosniaco, serbo o croato (lingue molto simili tra loro) a seconda del territorio dove i partecipanti vengono ospitati e i libri scolastici sono scritti in parte in alfabeto latino e in parte in quello cirillico. Anche per questo, tra le materie obbligatorie sono inserite due lingue straniere (talvolta anche il latino) oltre a lingua e letteratura bosniaca/serba/croata, matematica, psicologia o filosofia, sociologia e sport. Tali discipline variano a seconda dell’indirizzo di studi, che può essere matematico-informatico, linguistico, delle scienze sociali o delle scienze naturali. La scuola superiore dura quattro anni, dai 15 ai 19 anni, e gli studenti AFS vengono generalmente inseriti nelle classi dei coetanei, ovvero al terzo o quarto anno. L’anno scolastico inizia a settembre e termina a giugno, con lezioni mattutine dal lunedì al venerdì, anche se alcune scuole svolgono i corsi in un “doppio turno” (o la mattina o il pomeriggio con un alternanza settimanale). Il sabato è quindi libero da impegni scolastici ed è dedicato alle attività extracurriculari offerte dagli istituti, tra cui corsi di arte, musica e sport. Durante entrambi i programmi la scuola e i Centri locali potrebbero organizzare altre attività opzionali, il cui costo è a carico dei partecipanti.LA VITA IN FAMIGLIA E IL TEMPO LIBEROIn Bosnia, la cena e la domenica – con le visite ai nonni o agli amici, i picnic, le gite in montagna o al mare - sono i momenti più intensi della vita familiare, in quanto durante la settimana la maggior parte dei genitori lavora fuori casa per l’intera giornata. Il sabato, dopo aver completato i lavori domestici, i ragazzi hanno invece del tempo libero da passare con gli amici, che nei giorni di scuola si dedicano allo studio e ai compiti, trovandosi al massimo prima o dopo le lezioni per prendere un caffè insieme. Il fine settimana è occupato anche dalle funzioni religiose: spesso le famiglie sono praticanti e gli studenti possono essere ospitati in una famiglia di qualsiasi credo. Famiglie che accettano vegetariani potrebbero risultare difficili da trovare. Per i fumatori invece c’è qualche possibilità in più, in quanto le sigarette sono ancora molto diffuse in tutto il Paese, anche se spesso i genitori non vogliono che i propri figli (e i ragazzi ospitati) fumino.
Il paese

Religione

Le religioni più diffuse in Bosnia sono quella musulmana (48%), serba-ortodossa (37%) e cattolica (14%); il restante 1% è costituito da altri gruppi religiosi quali ebrei e protestanti.

Clima

La Bosnia-Erzegovina, come molti paesi del sud-est dell’Europa, presenta un clima tipicamente continentale. Gli inverni sono piuttosto rigidi e nevosi; durante l’estate si hanno discrete escursioni termiche ma non mancano giornate piuttosto afose e calde. La parte meridionale della Bosnia presenta un clima più mediterraneo.

Lingua

Le lingue ufficiali in Bosnia sono il bosniaco, il serbo ed il croato. Queste tre lingue, che appartengono al ceppo delle lingue slave meridionali-occidentali, si differenziano in sostanza solamente per l’accento e per alcuni vocaboli.
  • Prossimo paese

    Malesia

    Una terra lontana coperta dalla foresta equatoriale più antica del pianeta, conosciuta solo attraverso i racconti di Emilio Salgari e le avventure di Sandokan.

  • Prossimo paese

    Honduras

    “Profondità delle acque” è il suo nome, riferito al Mare dei Caraibi e all’Oceano Pacifico che bagnano le sue coste rispettivamente a nord e sud.

  • Prossimo paese

    Panama

    Lungo ottanta chilometri, attraversato lentamente da circa dodicimila navi all’anno, il Canale di Panama congiunge la costa pacifica con quella atlantica, rendendo Panama uno dei pochi Paesi transcontinentali al mondo.

  • Prossimo paese

    Irlanda

    Una terra di simboli e leggende: dalla pianta sacra del trifoglio ai Leprechaun, i famosi folletti vestiti di verde con barba e cappello, non dimenticando l’arpa di Brian Boru, valoroso condottiero irlandese, simbolo ufficiale dell’Eire, la Repubblica d’Irlanda.

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here