Il paese
La Danimarca è stata una delle prime nazioni a sfruttare in maniera estesa l'energia del vento attraverso le pale eoliche che si possono vedere ovunque nel Paese,di cui sono ormai una caratteristica
 
Personaggi
Vitus Jonassen Bering, esploratore danese, scoprì nel 1728 lo stretto (chiamato appunto stretto di Bering) che collega l'Alaska e la Siberia
 
Cucina
I Wienerbrod o il Pane di Vienna sono panini composti da sfoglie di burro da mangiare con burro, marmellata, ripieno salato, crema o panna
 
Lo sapevi che...
I Lego sono stati inventati in Danimarca nel 1932 e il loro nome viene dalle parole danesi "lege" e "godt" ("giocare bene")

Danimarca

“Hyggelig”. Nella lingua danese esiste un termine per descrivere un momento comodo, accogliente, intimo, spesso vissuto tra le mura di casa con luci di candela e coperte calde: una parola che rende l’idea del popolo della Danimarca, che abita solo novanta delle quattrocento isole sotto la sua bandiera.

Lingua

Danese / inglese

 

Popolazione

5.66 milioni

 

Fuso orario

0 ore

 
Bagnata da due mari, quello Baltico ad est e quello del Nord ad ovest, è il più piccolo tra i Paesi scandinavi ma il più grande in Europa grazie alla Groenlandia. Il suo territorio è collegato al continente europeo solo attraverso il confine meridionale con la Germania, lontano dall’isola maggiore dove sorge la capitale Copenaghen, un tempo villaggio di pescatori e ora centro della cultura e dell’economia danese.I PROGRAMMI
Intercultura, in collaborazione con AFS Danimarca (Interkultur), offre due tipi di programmi scolastici: l’annuale e il trimestrale, che prevedono la frequenza di una scuola superiore e l’ospitalità presso una famiglia locale. Alcuni studenti sono ospitati in zone suburbane, ma è più comune l’ospitalità in piccole cittadine e zone rurali.
Interkultur copre tutto il territorio danese, comprese anche le isole Fær Øer e la Groenlandia; è possibile, quindi, che le famiglie ospitanti si trovino proprio in una di queste due zone.
Intercultura offre anche un programma estivo della durata di quattro settimane, che prevede diverse attività e un corso di lingua inglese.
Programma Nati dal Al Partenza Ritorno
Annuale 01/08/2002 31/01/2005 a inizio agosto 2020 a fine giugno 2021
Trimestrale 01/09/2002 31/08/2005 a settembre 2020 a dicembre 2020
Estivo (Corso di inglese in residenza - luglio) 01/08/2002 31/07/2005 a inizio luglio 2020 a fine luglio 2020
Estivo (Corso di inglese in residenza - agosto) 01/08/2002 31/07/2005 a inizio agosto 2020 a fine agosto 2020
Programmi estivi
Per questo Paese è disponibile
anche il programma estivo
L'ANNO CON INTERKULTUR
Interkultur organizza quattro incontri di formazione per i partecipanti. Il primo, all’arrivo, aiuta gli studenti a prepararsi all’incontro con le famiglie ospitanti e all’inserimento nelle nuove scuole, iniziando a conoscere alcuni aspetti della cultura danese. In seguito, nei mesi di ottobre e febbraio, gli studenti si ritrovano a livello regionale per valutare l’andamento dell’esperienza e confrontarsi tra loro. Infine, un mese prima di partire, si svolge un incontro a Copenhagen per prepararsi al rientro in Italia. Nel primo periodo i Centri locali possono organizzare lezioni gratuite di lingua danese.
A seconda della località, le scuole potrebbero organizzare corsi facoltativi di danese, in questo caso a carico dello studente (circa 200$).
IL PROGRAMMA TRIMESTRALE DI CITTADINANZA EUROPEAIl programma trimestrale rientra invece nel progetto PEACE (acronimo di Peace in Europe and Asia through global Citizenship Education) coordinato dall’EFIL (European Federation of Intercultural Learning, federazione delle principali organizzazioni AFS europee e mediterranee), che prevede attività di approfondimento e confronto sul tema dell’Educazione alla cittadinanza globale, con iniziative diverse a seconda del Paese. All’arrivo a Copenhagen si svolge un incontro di benvenuto di due giorni. Negli ultimi giorni del trimestre è previsto che i 200 ragazzi che partecipano a questo programma in circa 20 Stati europei si ritrovino a Bruxelles. Nella “Capitale d’Europa” gli studenti visitano il Parlamento Europeo e i principali luoghi d’interesse, prendendo parte ad attività in lingua inglese e riflettendo insieme sull’esperienza vissuta, sull’apprendimento interculturale e sulla Cittadinanza globale. Nel caso del programma trimestrale, alle famiglie dei candidati è richiesto l’impegno a ospitare uno studente straniero nello stesso periodo del soggiorno all’estero dei propri figli.
LE POSSIBILITÀ SCOLASTICHE
Gli studenti italiani possono essere iscritti in tre diversi indirizzi scolastici, in base al loro curriculum di studi e alla loro età: nella Folkeskole, dove danese, inglese, matematica, storia, fisica, biologia sono alcune delle materie obbligatorie; nel Gymnasium, scuola preparatoria all’università, di indirizzo generale economico o tecnico; oppure in scuole tecnico-professionali. Tra le offerte degli istituti, è degna di nota la possibilità di svolgere brevi tirocini presso banche, quotidiani, esercizi artigiani ecc. per fornire ai ragazzi un primo contatto col mondo del lavoro. Nelle scuole danesi autonomia, indipendenza e serietà sono considerate fondamentali, l’atmosfera è piuttosto informale e il rapporto coi professori è aperto al dialogo.
Quasi tutti gli studenti si recano a scuola in bicicletta, anche in inverno! Questo è un aspetto essenziale della vita danese, è importante quindi che anche i partecipanti AFS facciano propria questa abitudine, se necessario.
È richiesta una conoscenza di base dell’inglese, anche perché agli studenti stranieri vengono spesso chiesti interventi in classe relativi alla vita e alla cultura del loro Paese di origine.FAMIGLIA E TEMPO LIBEROChe si trovino sul continente, sulle più lontane isole Fær Øer o in Groenlandia, le famiglie sono tutte accomunate dalla stessa voglia di passare quanto più tempo possibile con il nuovo arrivato.
Le famiglie danesi sono molto unite e collaborative: è consuetudine che ciascun componente si interessi alle attività degli altri e si occupi delle faccende domestiche. I genitori concedono spazio e autonomia ai figli, basandosi su un rapporto in cui la fiducia e il dialogo sono caratteristiche irrinunciabili. In genere, la cena è il momento in cui le famiglie si riuniscono. I ragazzi occupano il tempo libero frequentando corsi extrascolastici, facendo volontariato o praticando sport. I danesi possono sembrare molto riservati, ma in realtà, una volta stretta amicizia, sono aperti e disponibili al confronto.
La carne, soprattutto quella di maiale, è alla base della dieta danese. Per questo motivo è difficile trovare famiglie disposte ad ospitare vegetariani. Quasi nessuna famiglia ospitante fuma, ma nonostante ciò alcune accettano studenti fumatori, purché lo dichiarino subito e non lo facciano in casa.
Il paese

Religione

La religione nazionale è quella Evangelica Luterana, anche se poco praticata. La popolazione è di religione protestante luterana per oltre l’80%. La libertà religiosa è garantita costituzionalmente.

Clima

La Danimarca è poco più grande della Lombardia e del Veneto messi insieme (è il 130° Paese al mondo per estensione). Il clima è abbastanza uniforme ed è di tipo continentale: le estati sono tiepide e gli inverni rigidi, nonostante l’influenza mitigatrice della corrente del Golfo. A gennaio la temperatura media si aggira è intorno a 1 grado centigrado, mentre in luglio è sui 20-25 gradi.

Lingua

Nel paese si parla comunemente il danese, anche se un piccolo gruppo di persone vicino al confine con la Germania parla anche il tedesco. La lingua straniera più conosciuta è l'inglese, molto studiata in particolare tra gli abitanti delle città maggiori e tra i giovani che a scuola studiano almeno due lingue straniere. Alla conoscenza dell'inglese contribuisce anche il fatto che film e programmi televisivi d'importazione non vengono doppiati ma semplicemente sottotitolati in danese.
  • Prossimo paese

    Ungheria

    Una nazione... enigmatica, se non altro perché a un suo cittadino, l’architetto Ernő Rubik, si deve la creazione di un famoso rompicapo, detto appunto “cubo di Rubik”. E persino per la penna a sfera bisogna ringraziare l’Ungheria, che ha dato i natali a László József Bíró, inventore di uno degli ogg…

  • Prossimo paese

    Serbia

    “Siamo un popolo molto orgoglioso, e l’aver vissuto momenti difficili ci rende ancora più fieri di quello che siamo”. A dirlo è Novak Đoković, uno dei migliori tennisti al mondo.

  • Prossimo paese

    Norvegia

    Basta dare un’occhiata alla cartina per capire perché la Norvegia è chiamata “Terra dei fiordi”: il Mar di Norvegia si ramifica verso l’interno, fin quasi a raggiungere il suo cuore.

  • Prossimo paese

    Belgio

    Il Belgio è una piccola ma importante monarchia situata nel cuore dell’Europa. La sua capitale Bruxelles è il fulcro della vita politica dell’Unione Europea: una città simbolo dell’incontro tra la cultura fiamminga delle province settentrionali e quella vallone situata al sud.

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here