“Benvenuti a Santiago del Cile”

Simona

da Napoli in Cile per un anno

Ciao, sono Simona ho 17 anni e sono di Napoli. É passato un anno da quando ho preso per la prima volta l’aereo che mi avrebbe cambiato la vita... Era il famoso 3 agosto, forse il giorno piú importante della mia vita, quando mi trovavo nell’aeroporto insieme a 35 italiani con lo stesso obiettivo e desiderio di nuove esperienze e avventure.
É partito l’aereo e dopo 17 ore di viaggio sento l’annuncio di una hostess che dice “Benvenuti a Santiago del Cile”. Io non potevo crederci, ripetevo tra me e me “sono in Cile, mi ritrovo esattamente dall’altra parte del mondo”, tutto sembrava un sogno e ancora ora che sono quasi alla fine di questa esperienza lo é. É il 6 agosto e dopo aver trascorso tre giorni con volontari e con diversi amici forse ora piú che amici di intercambio, di nazionalitá diverse, é arrivato il momento inatteso di conoscere la famiglia ospitante….io non stavo nelle pelle.

Ricordo come se fosse ieri quando la volontaria gridò il mio nome “Simona, ecco la tua famiglia che ti accompagnerá un anno”. Li vedo da lontano. Sono la mamma, il papá, la sorella e i 2 fratelli. A primo impatto ho capito che sarebbe stata la famiglia adatta a me e cosí é stato. Una famiglia che ho sempre sentito dal primo giorno vissuto insieme una vera e propria famiglia . Mi hanno trattata come se fossi una lora figlia e non mi hanno fatto mancare niente, qualsiasi problema, qualsiasi situazione difficile grazie a loro l’ho potuta risolvere, c’é stata sempre comunicazione, rispetto tra di noi, fiducia ma sopratutto e forse la cosa piú bella e quella che mi ha sorpresa di piú é stato il loro forte interesse di conoscere la mia cultura, immergersi in quello che era il mio mondo; grazie a loro ho imparato ad apprezzare il mio paese e a rendermi conto delle cose belle che mi offre e che prima non valoravo. Mi hanno sempre capita sin dal primo momento e di questo non finiró mai di ringraziarli perché hanno reso la mai esperienza una delle piú belle e vissute al mondo.
Ricordo bene il mio primo giorno di scuola. Ero una ragazzina timida con i capelli corti e pieni di ricci… tutti i miei compagni di classe mi hanno accolta con allegria, facendomi mille domande sul mia cultura e da quel momento ho iniziato a capire come erano le persone di quel posto, sempre allegre, felici, accoglienti e pieni di curiositá. Per me Cile é variopinto, é tanti colori con tante sfumature ancora da scoprire e d’altronde ho capito che anche io grazie a questa bellisima esperienza ho scoperto lati di me che non conoscevo, ho avuto l’opportunitá di conoscere alcune sfumature di me stessa che non conoscevo.
Voglio condividere una frase di Pablo Neruda che rispecchia molto lo stato d’animo di questo momento.
“Nosotros, los de entonces, ya no somos los mismos” (Noi , quelli di allora, già non siamo gli stessi)…In effetti é cosí, credo di non essere cambiata totalmente ma sono sicura che non sono la stessa e che se sono arrivata fin qui é perché sempre c'è stato qualcosa che mi ha motivata e questa motivazione mi ha portata a terminare l’anno nel migliore dei modi.
Giusto oggi durante il mio ultimo giorno di scuola il mio professore mi ha detto una frase che credo non dimenticheró mai …” Tu sei venuta con degli obiettivi ben precisi e credo che questi siano stati raggiunti grazie alla volontá di scoprire, di conoscere e di imparare sempre nuove cose”.
Con queste parole voglio concludere la mia testimonianza e posso dire sicuramente MISSIONE COMPIUTA.
Non sará un addio ma solo un a presto Cile.

Simona

da Napoli in Cile per un anno

  • Prossima Storia

    Il mio anno dominicano

    Buongiorno a tutti, vorrei iniziare citando la frase che mi ha fatto andare avanti in questi undici mesi: "Tutto ciò che vogliamo sta dall'altra parte della paura". E si, sto parlando proprio di paura perché, sinceramente, chi...

    Linda

    Da Verona in Repubblica Dominicana per un anno

  • Prossima Storia

    L'importanza di non smettere mai di imparare

    La mia storia con Intercultura inizia sei anni fa, quando mia sorella maggiore partiva per le Hawaii, e io mi ritrovavo per la prima volta a dirle addio per un intero anno. Da allora decisi che non potevo farmi scappare questa occasione e che...

    Dalila

    Da Lanusei-Tortolì negli Stati Uniti per un anno

  • Prossima Storia

    La bellezza di essere diversi

    In Thailandia circa il 95% della popolazione professa il Buddhismo, il quale influenza la cultura di questo paese in modo decisivo. Per questo motivo ho deciso di partecipare ad un corso di meditazione Vipassana di 10 giorni per comprendere...

    Gaia

    Da Terni in Thailandia per un anno

  • Prossima Storia

    Scoprire la cultura tagalog

    Sono passati 5 mesi da quando sono arrivata nelle Filippine... Questo paese non era la mia prima scelta, ma ero comunque contenta di poter partire in un paese che comunque senza intercultura non avrei mai potuto visitare; ora posso affermare...

    Chiara

    Da Nuoro nelle Filippine per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here