Alla scoperta della tranquillità

Alessandro

Da Augusta in Honduras per un anno

Sono nato in Sicilia, che è conosciuta per la tranquillità e rilassamento con cui le persone svolgono le loro attività. Prima di venire qui in Honduras pensavo fosse difficile che esistesse un popolo che ci superasse. Ebbene, questa è una delle molte certezze che sono state smentite durante questa mia esperienza.

I latinoamericani, gli honduregni in particolare, hanno un’altra visione del mondo e su come fare le attività giornaliere. Avevo iniziato a rendermi conto di ciò quando, sull’aereo San Jose (Costa Rica) – Tegucigalpa (Honduras), pronti a partire sulla pista di decollo, il pilota disse che si erano dimenticati di fare rifornimento di carburante. Risultato? Siamo arrivati con un’ora e mezzo di ritardo.

Nel corso del tempo l’ho notato e vissuto a mie spese (ore di attesa interminabili). Le attività si decidono sempre all’ultimo momento, non c’è mai niente di pianificato con largo anticipo. Quando c’è un appuntamento o incontro fra amici, parenti etc. non ci saranno mai tutti prima che siano passate 1-2 ore dall’ora concordata.

Le persone non hanno mai fretta o preoccupazione di avere qualcosa da fare, c’è sempre tempo per un saluto, un abbraccio, parlare del più e del meno. Difficilmente si incontra una persona stressata, tutti sono tranquilli e sorridenti, non per un motivo in particolare, ma per le piccole cose, semplicemente perché stanno vivendo un altro giorno.

Tutto questo è davvero bellissimo, spesso ci preoccupiamo troppo dei possibili problemi futuri, e non ci godiamo quello che stiamo vivendo ora. Da quando vivo qui non mi creo più mille preoccupazioni o ansie per il futuro, semplicemente lo affronterò come ho affrontato tutto fino a ora, è meglio affrontare tutto con un sorriso e a cuor leggero che con ansia e paura.

Alessandro

Da Augusta in Honduras per un anno

  • Prossima Storia

    Il mio viaggio nella Rainbow Nation

    Leoni, elefanti, zebre e giraffe, immense distese mozzafiato, Nelson Mandela e bianchi e neri che vivono insieme, non senza qualche difficoltà. Questo è ciò che di solito ci viene in mente appena pensiamo al Sudafrica. Lo...

    Martina

    Da Piacenza in Sudafrica per due mesi

  • Prossima Storia

    La mia scuola danese

    Quando, più di un mese fa ormai, sono arrivata qui in Danimarca, una delle mie più grandi preoccupazioni era la scuola. Ero molto preoccupata nel pensare come avrei potuto affrontare mesi e mesi di scuola senza capire nulla di...

    Anastasia

    Da Siracusa in Danimarca per un anno

  • Prossima Storia

    Altrove

    Sono qui, ma è come se fossi altrove. Dov'è il mio corpo, la mia anima, il mio cuore? Si dividono tra un piccolo paese di nome Porto Cesareo ed una fin troppo grande città di nome New Delhi. I pensieri ultimamente si snodano...

    Emanuele

    Da Lecce in India per un anno

  • Prossima Storia

    Io, figlia unica e le mie nuove, splendide, tre sorelline americane

    Ciao, sono Chiara e in Italia ho un solo fratello che ha appena compiuto due anni, quindi sono praticamente cresciuta essendo figlia unica, con tutti i vizi che questo può comportare, per arrivare qui in California e ritrovarmi ad essere...

    Chiara

    Da Saronno negli USA per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here