Casa è in ogni posto io vada

Cristina

Da Pescia in Portogallo per un anno

Dopo tanto tempo mi rimetto a scrivere, semplicemente perchè ho preferito vivere che raccontare, e vi assicuro che ho vissuto così tanto negli ultimi mesi che non saprei da dove iniziare.
Mi sento ogni giorno una persona diversa, più ricca, più bella, non esteriormente ma per ciò che apprendo ogni giorno che passa.
Negli ultimi mesi ho reso questo posto completamente casa mia, dimenticandomi di chi ero e cosa facevo prima, mi sono resa conto che se dovessi incontrarmi oggi, se dovessi incontrare quella ragazza che ero appena 8 mesi fa, forse non mi riconoscerei. Sarebbe uno di quegli incontri che sembrano durare un’eternità ma in realtà in una frazione di secondo scopri di avere qualcosa in comune con un paio d’occhi visti la prima e l’ultima volta in quell’istante.
Ecco come sarebbe, credo che mi ringrazierei, e poi mi lascerei andare.

Vorrei raccontare quando l’ultimo giorno d’inverno ho fatto il bagno nell’oceano, pioveva e faceva freddo. Non conoscevo chi stava vicino a me, ma ho condiviso con queste persone quel momento “magico”, se così lo posso chiamare. Mi sono sentita viva tante volte negli ultimi mesi, e mi sono sentita infinita, come se tutto questo potesse durare per sempre.
Abbiamo viaggiato in un camper, in 6, per una settimana, non avevo la minima idea di cosa potesse significare stare in un camper ne tanto meno apprezzare ogni momento che ho vissuto con quelle persone che adesso sono completamente la mia famiglia.

Ho incontrato la pace perfetta seduta su una roccia, in cima ad un precipizio, sentire dentro di me quella natura che mi circondava, quel brivido che mi ha fatto venire la pelle d’oca un po’ per il freddo, un po’ perchè mi sentivo completamente parte di tutto ciò che mi stava intorno. Come se fossimo una cosa sola, io, il vento, il cinguettare degli uccelli e il profumo della brina di prima mattina.

Ho parlato più lingue contemporaneamente, pensato in queste lingue dimenticandomi da dove provenissi, ma semplicemente sentendomi parte di quello che chiamiamo “mondo”, che è più piccolo di quel che sembra. Nessuno può immaginare quanto sia bello l’abbraccio di tua madre ospitante il giorno del tuo compleanno, o andare a ballare con tuo fratello, con cui ormai ti puoi sentire completamente te stessa.

Vorrei mostrare agli altri ciò che ho vissuto, vorrei aver potuto fotografare tutto. Spiegargli che in una notte come un’altra, abbiamo conosciuto alcuni ragazzi in un posto vicino al mare, dove abbiamo ballato fino all’alba e più passava il tempo più avevamo forza di ballare, più ci divertivamo e ci sentivamo vivi. Quella è stata una della notti più belle della mia vita. Abbiamo condiviso con queste persone molto di più di quanto potessimo condiviere in anni con qualcun’altro, perchè eravamo lì per lo stesso motivo, perchè volevamo conoscere, scoprire, sentirci diversi e crescere con questo, e nulla era più importante in quel momento, ne da dove venissimo, ne che lingua parlassimo ne tanto meno quanti anni avessimo, perchè ci siamo arricchiti di qualcosa che appartiene a tutti quelli che hanno il bisogno di viaggiare e vivere.

Non sono mai stata il tipo da andare a ballare, ho sempre preferito il mio gruppo di amici.
Non sono mai stata una di quelle che adora studiare, l’ho sempre trovata una sorta di “dovere”, da fare per noi stessi certo, ma mai con quell’amore per lo studio.Sono sempre stata un po’ permalosa, a volte schizzinosa; mi sono sempre fatta problemi che non avessero un senso logico.

Adesso l’amore per lo studio, il conoscere e il capire cosa compone ogni singola parte del mio corpo, come se fossimo una cosa sola. Non ho più quella paura di essere me, di esprimermi, perchè questo tipo di paura si annulla quando incontri quelle persone che sono esattamente come te nella loro diversità.

Non mi manca casa, semplicemente perchè casa è in ogni posto io vada.
Non mi manca casa, perchè ho capito che non importa dove tu sia, ci sono legami molto più forti di qualsiasi cosa. Ci sono persone che ti toccano il cuore, che restano lì dentro, e non importa nemmeno se li conosci da anni, se vi siete scambiati appena uno sguardo, o se da completamente sconosciuti sono diventati parte di uno dei momenti più importanti della tua vita.

Chi ti tocca il cuore, resta lì, nonostante tutto.

Vorrei che tu che stai leggendo, potessi ricordarti di quando ti sei sentito vivo davvero, in qualsiasi momento della tua vita, perchè solo allora potresti capirmi, che momenti così faranno parte di te per sempre.

Cristina

Da Pescia in Portogallo per un anno

  • Prossima Storia

    Tutti per il diverso, il diverso per tutti

    In Italia, abbiamo occhi davvero speciali. Dico speciali perché sono capaci di individuare tutto ciò che è diverso (che poi, riflettendoci, cosa è normale?) a chilometri di distanza. E non solo! Sembra che ci sia...

    Giulia

    Da Siracusa in Canada per un anno

  • Prossima Storia

    Ero costaricana anch'io

    Pioveva sempre a dirotto, così forte che quasi quasi avevo paura che il tetto mi cadesse in testa. È così, lì. Il tempo è pazzo. Piove, esce il sole, tira vento, cade la cenere. È matto, imprevedibile....

    Alice

    Da Padova in Costa Rica per un anno

  • Prossima Storia

    Un primo giorno speciale

    Eccomi qua; in un posto che non mi appartiene, cercando di comunicare in una lingua che non mi appartiene. Sono Fabiana e sto frequentando il mio anno di scambio in Russia, esattamente in un paesino chiamato Aфипский (afipskij) che si tro...

    Fabiana

    Da Giarre in Russia per un anno

  • Prossima Storia

    Il Brasile mi ha cambiata in tutti i sensi

    Mi chiamo Letizia e sto vivendo l'esperienza annuale in Brasile.Quando sono arrivata in Brasile non avevo idea di cosa sarebbe successo, né di chi avrei conosciuto. Non sapevo comunicare e i primi giorni sono stati devastanti, ma quando...

    Letizia

    Da Reggio Calabria in Brasile per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here