Costituzioni a confronto

Valeria

Volontaria del Centro Locale di Roma Sud

Il liceo scientifico e linguistico Ettore Majorana di Roma ha ospitato i 12 studenti stranieri che hanno preso parte alla settimana di scambio romana, svolgendo così un importante ruolo come centro di promozione e di dialogo interculturale.
In quest'anno di celebrazioni per il nostro Paese per l'anniversario della firma della Carta Costituzionale, i 4 Centri locali di Roma hanno individuato nel tema “70 anni della Costituzione” il filo conduttore che ha ispirato tutto il progetto della Settimana di Scambio, coerentemente con le attività di Intercultura.

I 12 studenti stranieri che hanno preso parte alla Settimana di Scambio romana, accompagnati dai volontari dei Centri Locali di Roma, hanno partecipato ad una visita guidata presso la Camera dei Deputati. Hanno quindi avuto l'occasione di visitare l'interno di Palazzo Montecitorio, edificio storico di Roma appartenente al patrimonio artistico della capitale, dove sono state illustrate loro la storia della nascita del palazzo e tutte le sue particolarità architettoniche. Allo stesso tempo sono stati introdotti al ruolo che la Camera dei Deputati ricopre nel sistema parlamentare italiano e più in generale nel disegno della Costituzione.

All'interno dello stesso progetto, il CL di Roma Sud ha organizzato in collaborazione con il liceo scientifico e linguistico Ettore Majorana un evento dal titolo "Costituzioni a confronto". Protagonisti dell'incontro i 4 ragazzi stranieri ospitati per la settimana dal CL di Roma Sud, Rintaro, Ayane, Nicolas e Kacey, provenienti da Giappone, Bolivia e Stati Uniti e gli studenti della scuola, tra cui Vanessa, studentessa dominicana che da settembre sta vivendo a Roma ed è iscritta per l'intero anno scolastico al liceo Majorana.

Gli studenti italiani, coordinati da Cecilia Carta, studentessa del liceo e volontaria di Intercultura, e con la supervisione di alcune professoresse, hanno spiegato i primi 12 articoli della nostra Costituzione, i cosiddetti "Principi fondamentali", che – in quanto tali - sono valori inderogabili del nostro ordinamento cui devono conformarsi tutte le leggi.
Gli studenti italiani hanno spiegato i primi 12 articoli della nostra Costituzione, i cosiddetti "prinicpi fondamentali"

I ragazzi stranieri hanno contribuito esponendo la Legge fondamentale vigente nei loro Paesi.

Rintaro e Ayane, dal Giappone, hanno parlato della loro costituzione, soffermandosi sulla particolarità dell'articolo 9 che sancisce il ripudio della guerra e della minaccia o dell’uso della forza, quale mezzo per risolvere le controversie internazionali e la totale rinuncia alle forze di terra, di mare ed aria, nonché di tutti gli altri mezzi bellici. Articolo che richiama, almeno nella prima parte, l'articolo 11 della nostra Costituzione.

Nicolas si è concentrato sulla recente nascita della nuova Costituzione, promulgata nel 2009, che ha statuito il passaggio da Repubblica di Bolivia a Stato Plurinazionale di Bolivia, che si fonda sul "pluralismo politico, economico, giuridico, culturale e linguistico". Particolare rilievo è stato dato allo stampo "indigenista" della Costituzione, primo esempio nella storia, proprio nello Stato che registra la maggior percentuale di popolazione autoctona dell'America Latina.

Kacey ha raccontato la storia della Costituzione statunitense, scritta nel 1787 e ratificata nel 1789, che è tra le più antiche – se non la più antica – costituzione scritta, tuttora vigente, del mondo e che ha ispirato numerose altre costituzioni entrate in vigore in altri Paesi. Ha poi messo in risalto le caratteristiche della forma di Governo, dello svolgimento delle elezioni e del ruolo che i cittadini statunitensi ricoprono nella vita politica del Paese.
Infine Vanessa ha presentato la Costituzione della Repubblica Dominicana, che ha preso a modello per l'appunto la Costituzione statunitense e quella francese, e conosciuta anche come Carta Magna, Ley fundamental, Ley de leyes o Ley sustantiva. Vanessa ha voluto mettere in luce alcuni articoli della Costituzione stessa, tra cui l'articolo 21 sulla tutela dello straniero; l'articolo 26 che sancisce l'appartenenza della Repubblica Dominicana alla comunità internazionale, l'apertura alla cooperazione e il rispetto delle regole del diritto internazionale; l'articolo 31 sul significato della bandiera dominicana e infine l'articolo 37 sul diritto alla vita e il divieto della pena di morte.
Articoli che presentano significative analogie con alcuni articoli della nostra Costituzione e che trattano temi che oggi più che mai dovrebbero essere integrati nell'offerta formativa delle nostre scuole e che sono alla base dei principi su cui si fonda la nostra associazione.
Questo incontro è stato un successo al di là delle nostre aspettative, molto partecipato dagli studenti che si sono mostrati interessati e curiosi di venire a conoscenza di caratteristiche peculiari della storia e degli ordinamenti di altri Paesi e ha dato modo ai ragazzi stranieri che vi hanno partecipato di conoscere una parte fondamentale della nostra cultura quale è la Costituzione.

Ancora una volta ci siamo resi conto che laddove c’è la possibilità di un confronto, l’attenzione dei ragazzi è alta, anche quando si affrontano temi complessi come questo, e che la scuola può svolgere un ruolo importante come centro di promozione e di dialogo interculturale.

È possibile vedere un video dell'evento, realizzato dal Corriere.it al seguente link

Valeria

Volontaria del Centro Locale di Roma Sud

  • Prossima Storia

    Il Mondo … in gesti!

    Il linguaggio non verbale è universale? Che cosa succede quando comunicano persone di culture diverse?Lo abbiamo chiesto agli studenti di Intercultura."Quando salutai per la prima volta la mia famiglia ospitante giapponese – racconta...

    I ragazzi stranieri

    ospitati in Italia per un anno

  • Prossima Storia

    Incontro inatteso

    Come al solito, arrivo all’inizio dell’estate e non ho ancora deciso cosa farò nelle vacanze. E’ cosi da sempre, un po’ perché non riesco a decidere e un po’ per pigrizia. Ogni anno a luglio affermo...

    Aurora

    Mamma ospitante di Guo, dalla Cina in Italia per un anno

  • Prossima Storia

    Paese di confine, Paese senza confini

    Acquapendente è un paese del viterbese di circa 5500 abitanti ed è l’ultimo comune del Lazio, al confine con Umbria e Toscana. Una realtà piccola, si direbbe, ma da sempre importante luogo d’incontro. Ultimamente,...

    Livia

    Volontaria del centro locale di Viterbo

  • Prossima Storia

    Sami, il figlio colombiano

    Che emozione accogliere Sami all'aereoporto, e poi, appena arrivati a casa, sfogliare insieme l'atlante e lasciarlo parlare della Colombia, forse per sentirsi un po' meno lontano... La prima focaccia, le prime trofie al pesto, e poi in trasferta...

    Nicoletta

    Mamma ospitante di Sami, dalla Colombia a Genova per sei mesi

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here