Il mio ultimo giorno a Panama

Paolo

Da Roma a Panama per un anno

E' il 25 luglio, sono circa le 10 del mattino , la mia stanza panamense è calda e umida, incasinata come sempre, il ventilatore gira al massimo, ma rimane comunque inutile.Mi alzo e accanto al letto vedo le mie due valigie. Mi faccio una doccia, organizzo le mie ultime cose ed esco con mia madre ed Alessandro, il mio amico italiano che è qui con me a Panama. C'è sempre un grande traffico, andiamo al centro commerciale e a pranzo fuori, ho un pensiero fisso: oggi abbandono questo posto.
Non realizzo però di starlo davvero facendo, sento come se oggi uscisse un nuovo episodio di una serie TV e io la vedessi da spettatore, io non mi muovo, è il mondo che mi gira letteralmente attorno.
Torniamo a casa, carichiamo le valige e andiamo tutti in aeroporto. Arrivo in ritardo, ma non ci sono problemi. Dopo un po' saluto la mia famiglia con la freddezza di uno che non realizza di stare davvero facendo qualcosa, che continua ancora a vedere più grande di lui.

  • La scuola

Paolo

Da Roma a Panama per un anno

  • Prossima Storia

    Una libertà tutta al femminile

    “Molto spesso trascorriamo la nostra vita chiusi in una bolla; una bolla rappresentata dal nostro paese, dalla nostra cultura, dalle nostre idee e dalle persone che ci circondano.” Questo è quello che i volontari AFS ci hanno...

    Michela

    Da Ragusa in Germania per un anno

  • Prossima Storia

    La mia Sverige

    Ormai sono passate undici settimane dal mio arrivo qua in Svezia. Ammetto che dopo il campo d’arrivo, quando ho realizzato che tutto questo non era solo un finesettimana di giochi e workshop, con altri ragazzi, bensí dieci mesi...

    Julia

    Da Bolzano in Svezia per un anno

  • Prossima Storia

    Mi sono sentita ambasciatrice d'Italia!

    Essere partita per il programma estivo in Irlanda lo scorso anno mi è servito per capire quanto mi piacesse viaggiare ed entrare in contatto con una cultura diversa, oltre che per scoprire che il bello di quest’esperienza è...

    Silvia

    Da Treviglio in Finlandia per sei mesi

  • Prossima Storia

    E così ho trovato la mia Ungheria

    Quando sono partita, molte delle persone che conoscevano mi ritenevano pazza. Pazza non solo perché partivo per un anno all’estero lasciando amici, genitori o scuola, ma anche per il luogo in cui il mio aereo sarebbe atterrato....

    Asia

    Da Verona in Ungheria per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here