La chiave di accesso ad un mondo fantastico

Alice

da Roma in Irlanda per un'estate

Della mia esperienza a Dublino avrò sempre un ricordo indimenticabile.


Sembra banale , ma un programma estivo della durata di un mese è stato capace di apportare in me una grande maturazione.

Sono partita da zero: un paese nuovo , persone sconosciute , una cultura differente, e al termine del mio percorso mi sono completamente ambientata ai costumi irlandesi, ho conosciuto persone che faranno sempre parte di me, in quanto parte della mia esperienza, persone con le quali sono tuttora in contatto quotidianamente.

Con il termine “amicizia” non mi riferisco solo ai miei coetanei, essa comprende anche la mia host family e gli insegnanti. Questi ultimi sono riusciti a creare un ambiente sereno e divertente che hanno permesso di imparare e relazionarsi in modo facile e spontaneo.


Non posso negare che il primo impatto non è stato semplice, mi sono trovata ad affrontare varie problematiche, ma qual è la funzionalità di un’opportunità come questa, se non imparare ad essere autosufficienti e a risolvere i problemi in maniera autonoma? E’ proprio grazie a questi momenti che sono cresciuta come persona, non è una soddisfazione qualsiasi realizzare di essere capace a reagire e a superare gli ostacoli che la vita ci pone giorno dopo giorno.

Alice in Irlanda per un'estate

Alla mia partenza, nonostante la formazione tenutasi in precedenza, avevo come obiettivo il miglioramento della lingua inglese, solo alla fine del mio fantastico “viaggio” in Irlanda ho capito che tutto ciò che dicevano i volontari era vero, non era un’affermazione scontata.

Intercultura è molto più di un’ opportunità per migliorare o imparare una lingua, essa è la chiave di accesso ad un mondo fantastico, un mondo che cambia il modo di vedere le cose, un mondo che fa crescere gli exchange students, un mondo che permette ai ragazzi di capire come porsi davanti ad un ambito differente dal proprio.

Alice

da Roma in Irlanda per un'estate

  • Prossima Storia

    La suggestione del disordinario

    Il pane caldo, l'aroma del mate e la felicità di affrontare un lunedì che non è più talmente tragico come una volta. Si apre così il mio ventitreesimo giorno in quel di Puerto Vilelas, un piccolo, ma suggestivo...

    Leonardo

    Da Latina in Argentina per sei mesi

  • Prossima Storia

    Sudafrica: il Paese interculturale per eccellenza!

    All’inizio, quando mi fu assegnato il Sudafrica come destinazione da Intercultura, rimasi un po’ senza parole, un po’ perché inizialmente speravo (stupidamente) in altri paesi, e un po’ perché non sapevo...

    Dario

    Da Roma in Sudafrica per due mesi

  • Prossima Storia

    Un Natale diverso

    Due sono i motivi per cui questo sarà un Natale speciale: il primo è che lo vivrò lontano da casa, dalla mia famiglia, dai miei amici e dalle tradizioni ed abitudini che contraddistinguono questo periodo, mentre il secondo...

    Andrea

    Da Belluno in Cina per un anno

  • Prossima Storia

    Terra chiama spazio

    L’astronauta Samantha Cristoforetti (ed ex studente di Intercultura) “chiama” i 100 giovanissimi studenti stranieri di tutto il mondo appena giunti in Italia con un programma semestrale della Onlus. Cos’hanno in comune...

    Samantha Cristoforetti

    Astronauta dell'ESA e con Intercultura nel 1994/95

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here