La mia grossa grassa famiglia interculturale

Genoveva Noemi

Da Roma in Bolivia per un anno

Noemi ci racconta la sua esperienza in Bolivia attraverso le immagini!

Foto 1
Il giorno in cui con tanta leggerezza salutai la mia famiglia:“Dai su che ci rivediamo tra un annetto!”.

Foto 2
Era la prima volta che cucinavo per la mia nuova famiglia. Dopo quel pranzo fui felice per tutto il giorno, e non perché avevo finalmente mangiato la pasta dopo tanto tempo, ma perché mio fratello finí per la prima e unica volta quel che aveva nel piatto.

Foto 3
Nel viaggio organizzato da AFS al Lago Titicaca ho conosciuto quelli che sono diventati la mia famiglia italiana. Viviamo tutti in cittá diverse, sia in Italia che in Bolivia, ma quando riusciamo a stare tutti insieme e ci mettiamo in cucina, la pasta che facciamo é mille volte piú buona di quella che ci cucinava la mamma in italia, o almeno cosí sembra a me.

Foto 4
L’amicizia che ho con i ragazzi belga del mio centro locale é quella di cui vado piú fiera. La nostra fratellanza rappresenta per me una piccola vittoria personale, infatti per molti mesi siamo stati ostacolati dalla differenza linguistica. Ma non avrei mai accettato di perdere l’occasione di avere dei nuovi amici solo perché non parlavamo la stessa lingua. Cosí abbiamo imparato lo spagnolo insieme, abbiamo imparato a fare battute in spagnolo, ad organizzare viaggi in spagnolo, a consolarci in spagnolo e a dirci: “Siempre voy a estar aquí cuando necesites” - “Saró sempre qui quando ne avrai bisogno”. Ormai siamo una famiglia, e la parola piú importante, il cui piú profondo significato abbiamo imparato insieme, é “hermano” - “fratello”.
  • Foto 1
  • Foto 2<br /><br />
  • Foto 3
  • Foto 4
  • Foto 5
  • Foto 6
  • Foto 7
  • Foto 8

Foto 5
Ci saranno sempre dei belgi pronti a scaldarti nel Salar de Uyuni se starai morendo di freddo. Provare per credere.

Foto 6
La parola “ñaña” in quechua (una delle antiche lingue parlate in Bolivia) significa “sorella”. La parola “ñañi” significa “tranquillitá”. Mi é sempre sembrata una somiglianza bellissima, e Teresa, una ragazza italiana nel mio centro locale, per me é proprio questo, ñaña e ñañi. Dal primo giorno in cui sono arrivata, lei é sempre stata la ñaña che nei momenti di paura, di tristezza o smarrimento mi faceva ritrovare la ñañi.

Foto 7
In quel momento stavo condividendo un preziosissimo momento di silenzio col mio fratello belga, ognuno immerso nei suoi pensieri, ma sempre e comunque insieme.

Foto 8
Io e i miei fratelli belgi, che anche se in lingue diverse, giochiamo a “Sardina ina ina”.

Genoveva Noemi

Da Roma in Bolivia per un anno

  • Prossima Storia

    Rimboccarsi le maniche e prepararsi all'avventura

    Qualche mese prima dell'iscrizione al concorso di Intercultura non sapevo nemmeno cosa stavo per andare ad affrontare, sin dai primi incontri di formazione culturale. Durante la compilazione dei vari fascicoli e la scelta dei Paesi in cui mi...

    Angelo

    Da Lanusei-Tortolì in Thailandia per un anno

  • Prossima Storia

    Ascoltare la natura per ascoltare se stessi

    “Perché la Finlandia?” una delle prime domande alla quale bisogna rispondere è sicuramente questa. La Finlandia per me prima di partire rappresentava la terra dei desideri: amo la natura e questo paese vive letteralmente...

    Francesco

    Da Padova in Finlandia per un anno

  • Prossima Storia

    I panamensi sono innamorati del proprio Paese

    Sono ormai sette mesi che vivo a Panama, questa terra strana e piccola, il cuore e l'ombelico del grande continente americano, una piccola manina che si stende e si sforza di tenere insieme il nord e il sud senza rompersi, e nello stesso modo...

    Avana

    Da Milano a Panama per un anno

  • Prossima Storia

    Smontare pregiudizi, diventare fratelli

    Emanuele ci racconta l'esperienza che sta vivendo in Olanda!Se vuoi scoprire di più su questo Paese o vuoi capire perchè vivere un anno all'estero è davvero un'occasione unica di cambiamento, guarda il video!

    Emanuele

    Da Messina in Olanda per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here