La mia High School americana

Giulia

da Parma negli Stati Uniti per un anno

Giulia, partecipante al programma annuale negli Stati Uniti, ci racconta la sua esperienza in una high school americana.
La scuola inizia alle 7.25 e finisce alle 14.15 . Abbiamo una pausa pranzo che dura un’ora ed è divisa in due periodi.

La cosa interessante è che se sei uno studente che non ha voti più bassi di C (che sarebbe come un 6/7 in Italia) ti consegnano una sorta di pass con il tuo nome ed hai la possibilità di passare tutta l’ora pranzo come ti pare e piace… Puoi restare in mensa, o come quasi tutti fanno, trovare un posto (solitamente nei corridoi o all’aperto durante primavera) dove rilassarti, mangiare e stare in compagnia dei tuoi amici.

Se hai voti più bassi di C, ovvero D o F (che corrisponde ad un 5) durante il primo shift o il secondo shift hai la possibilità di mangiare in mensa e nell’ altro tempo rimasto devi andare nelle classi in cui hai più difficoltà e farti aiutare dall’insegnante.

Altro aspetto molto interessante è il rapporto tra alunni ed insegnanti che qui é molto informale. Molte volte se stai andando male in una materia hai la possibilità di ridare un test o quiz per alzare la tua media.
Devo ammettere di essere iscritta in una scuola veramente grande e molto famosa per l’alto livello scolastico. Si tratta di un complesso di quattro edifici ed è per questo che è molto facile perdersi e non riuscire a trovare la classe giusta. Mi è capitato molto spesso, sopratutto nella mia prima settimana qui.

Gli studenti hanno la possibilità di scegliere tra innumerevoli corsi. Per fare un semplice esempio, se sai già cosa vorrai fare in futuro, questa scuola ha sicuramente una classe adattata a te.


Una delle materie obbligatorie é personal finance, una classe che dura soltanto un anno e ti aiuta a gestire il tuo conto bancario.
Inoltre ci sono molte classi interessanti come ceramica, ingegneria, sociologia, global issues, meccanica, CIA, cucina.

La scuola è dotata di una piscina, è possibile anche scegliere come materia scolastica nuoto o nuoto sincronizzato.
Abbiamo anche due palestre, una stanza per wrestling, una stanza di danza, una palestra con i pesi ed un campo da football.

Puoi far parte di innumerevoli club dove puoi farti nuovi amici e in cui trovi dolci e snack. Ad esempio io faccio parte di French club, Fashion club e Art club.
Per frequentare un club non devi rimanere più tempo a scuola, ma ci si incontra una volta al mese durante la pausa pranzo.

Altra cosa molto importante é lo sport.
Lo sport qui negli Stati Uniti é preso seriamente in considerazione: ti dà infatti molti punti extracurricolari e puoi ottenere borse di studio per il college.
Ho avuto la possibilità di entrare nelle cheerleader durante la stagione estiva e devo dire che é stato molto divertente.
Durante la stagione invernale ho fatto parte della squadra di nuoto ed è stato veramente impegnativo. Avevamo infatti allenamento sei giorni su sette per due ore senza poi contare le gare che avevamo contro le altre scuole.

Una cosa che ho trovato molto divertente é il venerdì sera; dove si teneva la partita di football contro altre scuole e tutti gli studenti si ritrovavano per fare il tifo.

La scuola é anche dotata di un negozio interno in cui puoi comprare da mangiare e vestiti con il logo della scuola.
Per il pranzo, se non ti piace il cibo della mensa, puoi portarti qualcosa da casa ed hai anche la possibilità di riscaldarlo a scuola con il microonde che puoi trovare in ogni edificio.

La scuola ha anche un proprio “canale tv” che va in onda ogni lunedì alla fine della quarta ora e dove solitamente parla di fatti relativi agli studenti, allo studio o ai club.
L'Alternanza scuola lavoro non esiste ma la maggior parte degli studenti ha un lavoro part-time nel pomeriggio e nei fine settimana.

Giulia

da Parma negli Stati Uniti per un anno

  • Prossima Storia

    Trovare la vera me in Australia

    Non pensavo che in soli due mesi ci si potesse affezionare cosi tanto a delle persone, creare un legame veramente forte, quasi indistruttibile e cambiare il proprio modo di vedere le cose. All’inizio mi sono spaventata perché non...

    Margherita

    da Parma in Australia per due mesi

  • Prossima Storia

    Lo rifarei mille volte

    Un periodo di anno all’estero? L’esperienza più bella e completa in assoluto. Non solo si ha l’opportunità di vivere in una cultura diversa ma anche quella di crescere e cambiare diventandone parte. Vivere all’estero...

    Eleonora

    Da Treviglio in Germania per tre mesi

  • Prossima Storia

    Una sorpresa continua

    L'America è sempre stata il mio sogno, e grazie ad Intercultura finalmente posso viverlo. Tutto qui più grande, pragmatico e diverso dalle mie aspettative. E tutto è ancora più bello e meraviglioso di ciò che...

    Giacomo

    Da Cagliari agli USA per un anno

  • Prossima Storia

    Le avventure di Daria nelle Filippine - Parte II

    Nuove curiosità sulle Filippine: - i miei compagni di classe hanno una fissa per la Corea e i coreani, quando chiedo loro dove vorrebbero andare la prima destinazione che mi dicono tutti è la Corea. - il filipino time permette...

    Daria

    Da Milano nelle Filippine per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here