La scuola di Hong Kong!

Arianna

Da Rivoli a Hong Kong per un anno

Ebbene sì! Il fatidico e tanto aspettato "primo giorno di scuola" a Hong Kong è arrivato anche per me!Come mi sento? Ho quella fitta perenne allo stomaco, mi sento così piccola e sola in un posto tanto grande e fa paura, paura di non trovare amici, paura di non capirli, paura di non trovare la classe successiva in mezzo a veramente tante ragazze che camminano (ebbene sì, la mia scuola è per sole ragazze), corrono e ridono per i corridoi. Paura di non essere all'altezza di quest'esperienza, paura di non riuscire a spiegarmi, ma poi...
L'amore e la felicità con cui mi accolgono, le domande, la loro curiosità e la loro voglia di scoprire da dove vengo, chi sono e perché ho scelto di partire. Allora, dopo essere stata sovrastata da tutte queste domande, sono stata direttamente catapultata sul palco della scuola, davanti a tutti i professori! L'ansia, l'emozione, la paura, la felicità... Tutte concentrate in un solo istante!
L'ansia, l'emozione, la paura, la felicità... Tutte concentrate in un solo istante! La prima cosa inaspettata: canto al Buddha e preghiera, tutti in silenzio ad ascoltare. E dopo due ore (interminabili) di spiegazione delle regole della scuola (ovviamente tutte in cantonese), sento il mio nome, e successivamente un forte applauso. Con un sorriso a 32 denti, mi sono alzata, e ho ringraziato! E lì... Solamente in quel momento ho sentito quanto ero fortunata a trovarmi su quel palco, davanti a centinaia di persone!
Anche se la scuola è davvero molto dura e difficile, perché lì tutti e dico tutti puntano ad entrare all'università e hanno solo quell'obiettivo sin dal primo anno di scuola superiore, tutte le studentesse che finora ho conosciuto sono delle persone fantastiche, sempre disponibili e con il sorriso sulla bocca, felici di aiutarti! Non potevo chiedere un inizio migliore!

Arianna

Da Rivoli a Hong Kong per un anno

  • Prossima Storia

    Io ce l'ho fatta, e tu cosa aspetti?

    Una sfida. Così è nata l'idea di partire. Bisogna sempre porsi delle sfide nella vita. Quelle cose che se vanno male ti regalano esperienza e che se vanno bene... beh se vanno bene ti regalano, come in questo caso, un anno di vita...

    Alessia

    Da Parma in Honduras per un anno

  • Prossima Storia

    Non un solo giorno sprecato

    Quando mi chiedono perché io abbia scelto la Turchia, dico che è stata lei a scegliere me. Fondamentalmente, non credevo in nessuno dei dieci paesi che ho scritto. Il mio obiettivo era il mondo e avrei accettato ogni luogo come...

    Gaia

    Da Napoli in Turchia per un anno

  • Prossima Storia

    My vision of Russia

    Nonostante sia passato circa un anno da quel giorno, ricordo come se fosse ieri il momento in cui la mia vita prese una svolta decisiva. Era il 19 febbraio e sapere di avercela fatta era tutto ciò a cui riuscivo a pensare in quell'istante....

    Gloria

    Da Savona in Russia per un anno

  • Prossima Storia

    Vento caldo e richiamo alla preghiera

    È il 20 agosto 2010, sono appena scesa dall’aereo e sto aspettando la mia valigia, mancano pochi minuti e poi la mia avventura inizierà davvero. Le emozioni sono tantissime e ancora di più è la confusione nella...

    Margherita

    Da Piacenza in Tunisia per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here