Malesia: una terra, tre (e più) religioni

Daniele

Da Savona in Malesia per un anno

Il Ganesha Chaturti è una festa induista che si celebra ad agosto o settembre, in base al calendario lunare indù. La festività è dedicata al dio Ganesha, uno dei più venerati e durate la giornata si svolgono rituali che omaggiano la divinità.
La mattina, mio padre ospitante si è svegliato presto per portare al tempio le statue di Ganesha presenti in casa. Intanto, io e mia mamma, mentre tornavamo da scuola, siamo andati da un'amica di famiglia che ci ha dato dei dolcetti. Arrivati a casa, abbiamo trovato le statuette pulite, decorate e agghindate con abiti colorati. Mia mamma ha preparato dolci tutto il giorno, poi li ha fatti benedire e li abbiamo mangiati tutti insieme. Molti dolcetti, e anche frutta e bevande sono state offerte alla statua del dio. Il dolce più buono era sicuramente il riso dolce! Dopodiché, io, la mamma e i miei due fratelli più piccoli siamo andati ad un tempio. Abbiamo fatto i vari rituali e abbiamo mangiato lì: ci hanno servito riso e varie salse, tutto vegetariano (gli induisti di solito non mangiano carne nei giorni sacri) ma molto buono.
La mattina, mio padre ospitante si è svegliato presto per portare al tempio le statue di Ganesha presenti in casa

  • Daniele e amiche AFS
  • Daniele e amiche AFS

Tre etnie, tre lingue,tre religioni, tantissime amicizie, feste e soddisfazioni nell'indimenticabile anno in Malesia di Daniele

Beh, dopo aver passato questa festività con dei veri induisti, devo dire che forse la maniera indù di festeggiare è più semplice di quella italiana, o per lo meno, più presa alla leggera: i bambini, per esempio, non attendono la festa con la stessa trepidazione con la quale i bambini italiani attendono la befana o il coniglietto di Pasqua. Agli appassionati sfegatati della cultura orientale e agli hippie piace dire che "l'induismo non è una religione ma uno stile di vita" (viene detto lo stesso del buddhismo). Ovviamente non è corretto, ma è sicuramente vero che l'approccio che hanno gli induisti con la religione è meno rigido di, per esempio, quello dei musulmani, dei cristiani ecc.
La maniera indù di festeggiare è più semplice di quella italianaPer molti versi, gli induisti assomigliano ai cattolici italiani moderni, i cristiani per definizione che "credono ma non praticano". È un po' una generalizzazione ovviamente, ci sono gli integralisti in tutte le religioni. Inoltre, "induismo" è un termine collettivo che in realtà riguarda centinaia di correnti diverse, e da sempre ad esse si è affiancata una grande produzione filosofica, con innumerevoli interpretazioni e spiegazioni di maestri, alcuni magari considerati santi. La ricchezza di filosofia è un'altra differenza con le religioni occidentali, che, molto dogmatiche, hanno sempre represso le correnti di pensiero che non aderivano ad esse. Come si può capire l'induismo è qualcosa di molto complicato, e perciò è molto difficile trovare un induista che conosca appieno la propria religione. In ogni caso è una cultura bellissima ed estremamente ricca che merita di essere esplorata, per quanto articolata.

Daniele

Da Savona in Malesia per un anno

  • Prossima Storia

    Rimboccarsi le maniche e prepararsi all'avventura

    Qualche mese prima dell'iscrizione al concorso di Intercultura non sapevo nemmeno cosa stavo per andare ad affrontare, sin dai primi incontri di formazione culturale. Durante la compilazione dei vari fascicoli e la scelta dei Paesi in cui mi...

    Angelo

    Da Lanusei-Tortolì in Thailandia per un anno

  • Prossima Storia

    La religione in America come un puzzle

    Durante la mia esperienza annuale negli Stati Uniti, ho avuto modo di riflettere sul rapporto che gli americani hanno con la religione. La mia famiglia ospitante era cattolica, come la mia famiglia italiana, e allo stesso modo non frequentante;...

    Laura, da Bari negli Stati Uniti per un anno

    Riflessione in occasione del Convegno "Il Silenzio del Sacro"

  • Prossima Storia

    Giorno dopo giorno

    Sono già passati undici mesi da quando per la prima volta arrivai in Colombia e iniziai questa meravigliosa esperienza che Intercultura mi ha permesso di vivere.Incredula di questo anno passato così in fretta , metto la mia vita...

    Maria Antonietta

    Da Matera in Colombia per un anno

  • Prossima Storia

    Sentirsi a casa in Lettonia

    Quando ho saputo di essere stato preso per un anno in Lettonia, la prima cosa che ho fatto è stata quella di correre nella mia stanza e controllare sul computer dove si trovasse. All'inizio non conoscevo niente della Lettonia, era addirittura...

    Giuseppe

    Da Lagonegro in Lettonia per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here