Mi sono già affezionata!

Erica

Da Grosseto in Cile per un anno

La scuola qui in Cile è abbastanza diversa da quella italiana, prima di tutto per via dell'uniforme che dobbiamo indossare. Credo che sia una cosa positiva – almeno, a me piace! - perché la mattina sai già cosa metterti e molte volte eviti di arrivare in ritardo.

La scuola è grandissima e insieme ai ragazzi della mia età ci sono tutti i ragazzi e i bambini a partire dai 4 anni. Tutta la scuola è all'aperto, visto che qui nel deserto non piove mai, e a seconda della finestra in cui ti affacci il panorama cambia tantissimo, ad esempio dall'aula di matematica vediamo il deserto e da quella di linguaggio vediamo il mare.

“Linguaggio” è la nuova materia che sto studiando, dove ti insegnano a fare le comprensioni di testi, poesie e articoli. Tutte le altre materie sono le stesse di quelle che già studiavo o che avrei dovuto iniziare quest'anno in Italia. Qui fanno tantissima matematica, ben 9 ore a settimana! Abbiamo la possibilità di scegliere tra tre diversi "piani", ovvero: umanistico, biologo e matematico, due scienze tra biologia, fisica e chimica e fra arte e musica. Entriamo alle 8 tutte le mattina e, a seconda del piano che abbiamo scelto, usciamo ad orari diversi, ad esempio alle 16.00 oppure alle 16.45, alle 15.00 o alle 13.00. Il rapporto con i professori è molto diverso, è più un rapporto di amicizia e confidenza, la maggior parte delle volte neppure ci si da del "lei".

Una cosa che mi piace molto dei miei compagni e delle persone cilene in generale è che sono molto calorose, cordiali, affettuoseDurante le ore di educazione fisica, specialmente se siamo vicino a una qualche festività, ci fanno ballare la danza tipica cilena, la “cueca”, si balla in coppia maschio-femmina ed è strana per chi non è cileno forse, ma è divertentissima per chi deve imparare a ballarla: ti fa sentire molto patriottico e sempre più parte di questo Paese.

Una cosa che mi piace molto dei miei compagni e delle persone cilene in generale è che sono molto calorose, cordiali, affettuose. Per presentarsi non basta una stretta di mano, spesso ci si dà anche un bacio ed un abbraccio. Tutti i ragazzi sono incuriositi, in senso positivo, dai ragazzi stranieri, e li accolgono a braccia aperte. Insomma, mi sono trovata subito benissimo, adesso che sono qui da un mese è come se li conoscessi da sempre! Tutti i giorni mi invitano a fare qualcosa o a studiare insieme, per aiutarmi o semplicemente per parlare. Quando usciamo insieme è come se loro fossero orgogliosi di uscire con noi "non cileni" e ti presentano a chiunque conoscano, non ci sono stati assolutamente problemi di integrazione, già mi sono affezionata!

Erica

Da Grosseto in Cile per un anno

  • Prossima Storia

    Le "mie" elezioni USA

    Capita ogni 4 anni, e ogni volta è un momento epocale.Anche per loro, gli studenti di Intercultura che stanno trascorrendo il loro anno negli Stati Uniti, stanno vivendo lo scontro, in seno alle famiglie, tra gli amici di scuola, tra...

    A.A.V.V.

    Gli studenti dell'anno negli USA

  • Prossima Storia

    La mia scuola in Repubblica Dominicana

    Da dove cominciare... Sveglia presto, ci si infila l'uniforme e alle 7 si parte, perché alle 7.15 la campanella suona e il professore inizia un appello interminabile, che in tutto comprende 39 persone.39 ragazzi che però il lunedì...

    Anna

    Da Lovere-Boario in Repubblica Dominicana per un anno

  • Prossima Storia

    Conoscere l’America… tifando i Golden Rams

    Ciao a tutti, mi chiamo Valentina e sono arrivata da circa venti giorni a Natrona Hights, in Pennsylvania. La mia scuola è situata nella stessa città, a circa 10 minuti da casa.Prima di iniziare la scuola, insieme agli altri cinque...

    Valentina

    Da Alessandria negli USA per un anno

  • Prossima Storia

    Il Giappone per me!

    Quasi inaspettatamente mi ritrovo a vincere un viaggio in Giappone grazie alla Borsa di studio A2A gencogas S.p.A.... Non ci credo! E allora incomincio con i preparativi: prima di tutto voglio imparare un po’ di giapponese prima di partire...

    Silvia

    da Piacenza in Giappone per un programma estivo

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here