Niente è strano, tutto è diverso

Eleonora

Da Fermo in Danimarca per un anno

La Danimarca è andare in bici sotto la pioggia, perché “non esiste cattivo tempo, ma solo cattivi vestiti”; è tornare a casa e condividere la propria giornata con la famiglia, bevendo una tazza di cioccolata calda e mangiando un dolce, ovviamente pieno di burro.
E’ camminare per la seconda città più grande del Paese e notare che nella tua cittadina italiana di 25 000 abitanti c’è più confusione, perché qui nessuno a bisogno di correre o affrettarsi. La Danimarca è il treno che arriva più volte in anticipo che in orario, è una lingua incomprensibile, che all’inizio sembra una porta, ma che poi scopri essere la chiave per entrare nella cultura danese.

La Danimarca è una scuola in cui tutti sono sullo stesso livello e i professori portano i dolci agli studenti solo perché è “hyggeligt”, parola non traducibile in un'altra lingua, ma che è il cuore della vita danese. La Danimarca è “non importa se hai un quoziente intellettivo superiore alla media”, la cosa basilare è che tu sappia stare con gli altri e lavorare in gruppo.
La Danimarca è una lingua incomprensibile, che all’inizio sembra una porta, ma che poi scopri essere la chiave per entrare nella cultura daneseE’ un Paese in cui all’inizio sembrano tutti chiusi e riservati, ma dove magari la prima a venirti a parlare è la più timida della classe; è un posto in cui se riesci a rompere la parte esterna della noce di cocco, trovi persone calde e disponibili, che farebbero di tutto per aiutarti.

La Danimarca è dove ho imparato che niente è strano, ma tutto è diverso, ma è anche trovare me stessa: chi ero, chi sono e chi voglio diventare; ma sono certa che non importa come andrà avanti la mia vita, questo è un Paese che farà parte di me per sempre.

Eleonora

Da Fermo in Danimarca per un anno

  • Prossima Storia

    La mia grossa grassa famiglia interculturale

    Noemi ci racconta la sua esperienza in Bolivia attraverso le immagini!Foto 1Il giorno in cui con tanta leggerezza salutai la mia famiglia:“Dai su che ci rivediamo tra un annetto!”.Foto 2Era la prima volta che cucinavo per la mia...

    Genoveva Noemi

    Da Roma in Bolivia per un anno

  • Prossima Storia

    Il mio anno in Lettonia

    "In Lettonia?!" mi hanno chiesto tantissime persone quando davo loro la notizia della mia partenza, domanda subito seguita da "e dov’è?". Gli italiani direbbero "vicino alla Russia", i lettoni sottolineano "sotto la Finlandia"....

    Giulia

    Da Padova in Lettonia per un anno

  • Prossima Storia

    Due mesi sottosopra

    Per la maggior parte delle persone l'Australia rappresenta un paese lontanissimo associato a elementi simbolici come gli immensi spazi selvaggi, il caldissimo outback, le spiagge infinite e ovviamente i canguri e i koala. Dovendo essere sincero...

    Davide

    da Parma in Australia per due mesi

  • Prossima Storia

    Ci sono cose che non imparerai sui libri di scuola!

    Un anno fa decisi di iscrivermi a Intercultura, se devo essere sincera non avrei mai creduto che il mio sogno di partire si sarebbe avverato e invece eccomi qua, in Svezia! Ci sono tante cose che potrei dire della mia esperienza dopo appena...

    Laura

    dal Centro locale di Alba-Bra in Svezia per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here