Semplici cose speciali

Antonella

Mamma ospitante di Vibhooti, dall'India a Palermo per un anno

L’esperienza vissuta con Vibhooti è stata a dir poco straordinaria.
Sin dai primi giorni si è inserita nella nostra famiglia con dolcezza, eleganza e naturalezza. Ha trasorso l’intero anno apprezzando tutto quello che ha vissuto, comportandosi sempre in maniera estremamente rispettosa e corretta e diventando, sin da subito, una componente della nostra famiglia conquistando tutti noi con la sua semplicità, il suo sorriso, la sua disponibilità, la sua profonda intelligenza e la sua grande sensibilità.

Non abbiamo mai vissuto un momento di difficoltà, a parte quando ha accusato dei malesseri che per fortuna sono stati temporanei.

Quando ho partecipato alle riunioni di Intercultura, sia per prepararmi alla partenza di mia figlia Valentina, che sta vivendo analoga esperienza in Germania, sia per prepararmi ad ospitare, pensavo che l’esperienza potesse essere molto forte ed impegnativa. Alla luce di quanto ho vissuto penso che, per ciascuno di noi, quest’anno rimarrà per sempre nei nostri cuori. Io ho una figlia, che amo chiamare la “mia picciridda (bambina) indiana”, che seguirò sempre nella vita e con cui rimarrò sempre in contatto e che anche da lontano avrò il piacere di veder crescere. Mia figlia Federica ha un’altra sorella che ama e da cui è amata profondamente, con cui ha condiviso momenti di grande affetto, allegria, complicità e dolcezza. Vibhu con la sua grazia, con la sua voglia di imparare, con la sua presenza costante e discreta ha arricchito la nostra vita trasmettendo serenità ed armonia, facendoci riscoprire anche il piacere delle cose semplici che sono diventate speciali perché fatte insieme.
Tutti gli insegnanti sono molto contenti di aver vissuto l’esperienza di Intercultura e ritengono che Vibhooti sia stata fondamentale per la crescita di tutti gli allievi e che sarà difficile, l’anno prossimo, lavorare in sua assenza

A scuola ha riportato risultati a dir poco lusinghieri, si è impegnata nello studio riuscendo anche ad affrontare quello dell’italiano, della filosofia e della storia con passione e dedizione. Tutti gli insegnanti sono molto contenti di aver vissuto l’esperienza di Intercultura e ritengono che Vibhooti, che si è inserita perfettamente nella classe, suscitando la simpatia e il sincero affetto dei compagni e dei loro genitori, sia stata fondamentale per la crescita di tutti gli allievi e che sarà difficile, l’anno prossimo, lavorare in sua assenza.

Ha praticato il basket, purtroppo per poco tempo, e anche in questo campo si è impegnata con passione entrando in sintonia con le compagne di squadra.

Vibhooti è una ragazza solare, di grande dignità, compostezza e raffinatezza che ha vissuto la sua esperienza al meglio, facendo tesoro di tutti i momenti. Ospitarla è stato un piacere e fonte di grande ricchezza. A casa nostra è arrivato il mondo e questo mondo ha dei bellissimi e profondi occhi scuri, un sorriso di una dolcezza indescrivibile ed una sensibilità d’animo fuori dal comune.

Antonella

Mamma ospitante di Vibhooti, dall'India a Palermo per un anno

  • Prossima Storia

    Incontro inatteso

    Come al solito, arrivo all’inizio dell’estate e non ho ancora deciso cosa farò nelle vacanze. E’ cosi da sempre, un po’ perché non riesco a decidere e un po’ per pigrizia. Ogni anno a luglio affermo...

    Aurora

    Mamma ospitante di Guo, dalla Cina in Italia per un anno

  • Prossima Storia

    Una nuova quotidianità

    Rama stende la tovaglia con aria pacata, poi toglie attentamente ogni piega e saltella in cucina a prendere piatti e posate. Adesso non sorride, è concentrato e calmo, come un pittore davanti alla sua tela. Non mi era mai capitato di...

    Rama

    Dall'Indonesia a Osnago, LC per un anno

  • Prossima Storia

    Il mondo entra in casa nostra

    In famiglia abbiamo aspettato tutti con curiosità l’ arrivo della nostra nuova ospite, che avrebbe portato con sé regali di immagini, suoni e storie di paesi lontani e popoli sconosciuti. C’ è sempre qualcosa...

    Maura

    Mamma ospitante di Priscilla, dal Ghana a Salerno per un anno

  • Prossima Storia

    Il più grande insegnamento: fare le cose con il cuore!

    Appena atterrata sul suolo italiano, non avrei mai pensato di chiamare l’Italia “casa” perché c’erano tante barriere, come la lingua, le differenze culturali, una nuova società e un nuovo ambiente, che pensavo...

    Peem

    dalla Thailandia a Todi per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here