Sentirsi a casa in Lettonia

Giuseppe

Da Lagonegro in Lettonia per un anno

Quando ho saputo di essere stato preso per un anno in Lettonia, la prima cosa che ho fatto è stata quella di correre nella mia stanza e controllare sul computer dove si trovasse.
All'inizio non conoscevo niente della Lettonia, era addirittura la mia decima scelta, e l'avevo inserita solamente perché volevo partire a tutti i costi e mio padre ne aveva sentito parlare bene, ma potendo tornare indietro rifarei la stessa identica cosa e anzi, sono contentissimo di vivere la mia esperienza in questo bellissimo Paese.

La cosa che non dimenticherò mai di questo Paese saranno soprattutto i bellissimi paesaggi che offre, la gente inizialmente diffidente e fredda ma che con il tempo si trasforma letteralmente e infine il clima. Io, che ero abituato ad un clima abbastanza caldo (vengo dal sud Italia) e che vedevo la neve solamente alcuni giorni dell'anno, mi sono ritrovato a gennaio a dover affrontare -25 gradi e 30 cm di neve a terra, davvero qualcosa di spettacolare e che penso di non rivedere mai più! Inoltre tutti i paesaggi innevati e i mari, laghi e fiumi completamente ghiacciati, dove le persone ne approfittavano per andare a pattinarci sopra. Ho anche capito che quando la temperatura si alza e c'è ancora del ghiaccio su un lago, è meglio non cercare di camminarci sopra.

Oramai sono giunto quasi al termine della mia esperienza, ma so già che mi mancheranno tutte le caratteristiche e le particolarità di questo Paese di cui sono innamorato e che porterò sempre nel mio cuore.
Concludo consigliando a tutti questo meraviglioso Paese, che mi ha insegnato tanto, anche il fatto che non conta dove vai, quest'esperienza sarà ovunque indimenticabile e finirai per sentirti a casa e non voler più tornare nella tua di casa.
Consiglio a tutti questo meraviglioso Paese, che mi ha insegnato tanto

  • gruppo in palestra
  • Gita studenti AFS

Giuseppe

Da Lagonegro in Lettonia per un anno

  • Prossima Storia

    Dalla cucina alla calligrafia: immagini dal mio anno in Cina

    Veronica ci racconta, attraverso le immagini, il suo anno in Cina, tra lo studio del cinese e il tempo libero!Foto 1La mia scuola è solo una tra le decine di istituti che si trovano a Jiujiang 九江, città considerata "piccola" dai...

    Veronica

    Da L'Aquila in Cina per un anno

  • Prossima Storia

    I miei primi, intensi giorni all'estero

    Decidi di scrivere nel momento in cui vuoi ricordare ogni minimo dettaglio di un anno che probabilmente ti segnerà. Sono Rosaria e ho 17 anni, ho deciso di partecipare al concorso di Intercultura per dare una svolta alla mia vita, un...

    Rosaria

    Da Crotone in Repubblica Dominicana per un anno

  • Prossima Storia

    Persa a non troppi chilometri da casa

    Quando mi è stato comunicato che sarei partita per un programma annuale in Spagna, la mia reazione non è stata negativa, ma neanche del tutto positiva. La Spagna era per me il paese esistente più simile all'Italia. Un paese...

    Martina

    Da Asti in Spagna per un anno

  • Prossima Storia

    Momenti da blog

    Un mese in Danimarca Non riuscirò mai a capacitarmi della maniera in cui il tempo riesca a correre veloce, quando sei felice. Di come quei giorni sembrino susseguirsi senza tregua, uno dopo l'altro, quasi impercettibili al tuo sguardo,...

    Gilda

    Da Brescia in Danimarca per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here