Sorelle per un gelato

Benedetta

Da Lecce in Repubblica Ceca per un anno

È stato il primo momento in cui mi sono trovata completamente sola con la mia sorellina di 5 anni. Non ho neanche capito cosa volesse quando mi ha chiesto: "Chci zmrzlinu, jdeš sem nou?" con un sorriso speranzoso e un po' di vergogna dipinti in volto con quei suoi chiarissimi capelli biondi tipici della Repubblica Ceca.
La mia esperienza con Intercultura era iniziata solo due giorni prima, e Majda non aveva ancora avuto il coraggio di parlarmi, ed evitava ogni mio tentativo di approccio (molto goffo, senza lingue in comune mi limitavo a "hey" e un sorriso).
Quando poi, dopo averla vista confabulare con suo (nostro) padre mentre mi guardava, è venuta a chiedermi in quella lingua incomprensibile di accompagnarla a prendere un gelato, mi sono ritrovata a sorridere inconsapevolmente anche senza capire cosa volesse. Capita la richiesta, ho accettato tutta contenta. Ma non appena mi è stato chiaro che saremmo andate SOLE, sono rimasta spiazzata. Non avevo idea di come avremmo comunicato.
Ma è stato fantastico.
Per strada le ho fatto capire che non parlavo né capivo una sola parola di ceco e lei ha iniziato a indicare cose dicendo "zelené" o "modré" o ancora "červené". E no, non era niente di difficile: mi ha insegnato i colori. Poi è passata ad elencare tutti i nomi dei fiori che conosce e a quel punto mi sono limitata ad annuire, erano parole impronunciabili che ancora ora, dopo sette mesi di esperienza, non conosco.
Abbiamo mangiato il gelato e sulla via del ritorno mi ha insegnato i numeri. Non é stato un grande momento come il primo giorno di scuola, Natale, Capodanno o il primo vero abbraccio della mamma, ma è stato il momento in cui ho legato con la mia piccola sorellina e questi piccoli momenti sono importanti, fanno da cornice all'esperienza, l'arricchiscono.
Mi sono sentita goffa con Majda (e sono quasi sicura che una volta a casa abbia detto ai genitori che sono stupida), ma vale la pena di uscire dalla propria "comfort zone" per un po' di tempo per poi ritrovarsi con un nuovo membro in famiglia. Ne vale davvero la pena.

Benedetta

Da Lecce in Repubblica Ceca per un anno

  • Prossima Storia

    Lasciarsi alle spalle le proprie paure

    Ho passato un bel po’ di tempo pensando a cosa potessi scrivere per evidenziare un solo mio cambiamento dovuto a questa esperienza, ma la verità è che è totalmente impossibile scegliere. Questa esperienza è...

    Claudia

    Da Bari in Norvegia per un anno

  • Prossima Storia

    Coraggio, determinazione e felicità

    Ciao, sono Chiara, una ragazza sarda e vengo da un paesino, Orani, di circa 3000 abitanti, dimenticato dal mondo e che, soprattutto, ha deciso di intraprendere un'esperienza che la sta segnando tantissimo, positivamente s’intende.Circa...

    Chiara

    Da Nuoro in Norvegia per un anno

  • Prossima Storia

    Il futuro non crolla

    Sono ormai pronti a partire per immergersi in una nuova cultura e per sviluppare tutte quelle capacità che li aiuteranno a crescere, ad acquisire una marcia in più nella loro dimensione personale e a mettere frecce nel loro arco...

    Studenti meritevoli di Accumoli, Amatrice ed Arquata del Tronto

    vincitori delle borse di studio UPI per un programma estivo nel Regno Unito e in Irlanda

  • Prossima Storia

    Sono una "farang"

    Io, che odiavo il rumore dei grilli la sera, mi sono ritrovata ad addormentarmi più volentieri ascoltando la loro musica. Io, che avevo una paura folle degli insetti, mi sono ritrovata ad averceli come amici dentro casa. Io, che ero schifata...

    Carla

    Da Nuoro in Thailandia per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here