Un anno speciale

Fulvio

Papà di Alessandra, da Latina negli USA per un anno, e volontario del Centro locale di Latina

Lo scorso anno è stato un anno speciale che ricorderò per sempre con particolare piacere ed emozione!Mia figlia Alessandra è partita da Latina per gli Stati Uniti d'America - con destinazione Cincinnati (Ohio), per il programma annuale di studio, realizzando una grande esperienza di vita e di cultura che sento di dover proporre ad ogni giovane di questa età che intenda mettersi in gioco per accrescere il proprio vissuto.
Che momenti... Sin dalla scelta per le destinazioni, alla visita delle professionali e pragmatiche volontarie del nostro Centro locale, alla compilazione del fascicolo online, alla preparazione del viaggio, e al fatidico saluto a Roma in 10 minuti che ti mette di fronte al fatto ormai compiuto!
Tutto si è scandito con una velocità inaspettata ed ora proverò con qualche ricordo a ricostruire questi 11 mesi che sono stati di crescita anche per me e la mia famiglia.

Questi 11 mesi sono stati di crescita anche per me e la mia famiglia

Salutata Alessandra, non nascondo che il primo segreto pensiero fu: "Ma come farò per tutto questo tempo?" Naturalmente me ne sono ben guardato dal condividere questa emozione in famiglia... Mi piace premettere che il fascicolo della famiglia ospitante di Alessandra era stato per me di gran conforto, uno dei fattori che ha contribuito al successo dell'esperienza di mia figlia.
Dopo le prime notizie circa il felice arrivo ed il sereno insediamento di Alessandra, il ritmo del tempo ha assunto una dinamica veloce e rassicurante. I brillanti risultati scolastici del primo e secondo quarter (in America si chiama così il trimestre) ci proiettarono verso Natale, vissuto in diretta grazie a Skype con la famiglia ospitante e con simultanea apertura dei regali per tutti... una gran festa tra due continenti vissuta insieme grazie anche alle nuove tecnologie.
Devo dire che la "curva di adattamento" che ci avevano presentato i volontari durante il percorso di formazione per noi genitori è risultata davvero utile per comprendere l'andamento delle emozioni nostre e di Alessandra. Abbiamo presto compreso che Alessandra risultava perfettamente integrata sia in famiglia che a scuola, cosa che ha conferito all'esperienza stessa un rafforzato carattere di sicurezza.
Abbiamo presto compreso che Alessandra risultava perfettamente integrata sia in famiglia che a scuolaPoi, verso aprile, abbiamo preso una grande decisione: abbiamo pensato che potevamo andare anche noi negli Usa per conoscere la famiglia americana di Alessandra. Con l'autorizzazione di entrambe le sedi nazionali e il benestare di Alessandra e la sua famiglia ospitante, ci siamo incontrati con questa splendida famiglia instaurando un rapporto di amicizia che desideriamo mantenere e rafforzare. L'anno prossimo la sorella americana di Alessandra verrà in Italia e noi saremo felici ed onorati di averla con noi. E' stato davvero un anno speciale per tutta la famiglia.

Fulvio

Papà di Alessandra, da Latina negli USA per un anno, e volontario del Centro locale di Latina

  • Prossima Storia

    La parte sommersa dell'iceberg

    Mi chiamo Andrea, ho 17 anni e vengo dalla provincia di Bari dove studio informatica. Ma ora vivo e studio in Brasile. Abito in una città per me grande, considerata dai brasiliani piccola, ma importante.Da ormai 9 mesi vivo lontano da...

    Andrea

    da Bari in Brasile per un anno

  • Prossima Storia

    "Questo è il posto perfetto per me" intervista a Lara

    Conosciamo Lara, studentessa di 17 anni di Castelverde, in provincia di Cremona, che per un anno vivrà a Szeged, in Ungheria. Ciao Lara, cosa stai facendo in Ungheria, come ti senti? Ciao a tutti! Inizio subito dicendo che da quando...

    Lara

    da Cremona in Ungheria per un anno

  • Prossima Storia

    Il mio anno in Costa Rica

    Credo di non essere la prima a scrivere sul proprio anno all’estero, lontano dalla propria famiglia, dal proprio paese e da tutte le persone care. Fare l’anno all’estero non è così semplice come sembra: è...

    Giada

    Da Civitavecchia in Costa Rica per un anno

  • Prossima Storia

    Un'esperienza molto utile per il mio lavoro

    Fra i molti nomi trentini nella lista degli ex borsisti di Intercultura, c‘è anche quello della giornalista trentina Maria Concetta Mattei, partita alla volta degli Stati Uniti per il quarto anno di scuola superiore. Mattei, quali...

    Maria Concetta Mattei

    Giornalista televisiva, con Intercultura nel 1974/75

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here