Un'audizione inaspettata

Elena

Dal Centro locale di Aosta ad Hong Kong

Sono Elena, ho quindici anni e una delle mie più grandi passioni è la musica: suono il flauto traverso, l'ottavino e il pianoforte.

Grazie al sostegno dei miei genitori e della Borsa di studio di Intercultura, il 26 agosto ho iniziato il mio anno scolastico a Hong Kong, una vera e proprio avventura. Ormai è da quasi due mesi che ho lasciato il mio minuscolo paesino di 2000 abitanti per venire in questa metropoli dalle mille sfaccettature!

Qui ogni giorno si presentano novità e opportunità da cogliere. Infatti una settimana dopo il mio arrivo ho tenuto un'audizione inaspettata per entrare alla Hong Kong Children's Symphony Orchestra. Ero molto agitata all'idea di dover dimostrare il livello che ho raggiunto fino ad ora, davanti a dei professori che non conoscevo e che sono abituati ad un livello molto più alto del mio.

Il conduttore dell'orchestra e il fondatore Mr. Yip Wai-Hong mi hanno invitata in una grande sala con pavimento in legno, tendoni in velluto rosso e qualche leggio. Ho portato due pezzi preparati la settimana prima; poi hanno testato la lettura a prima vista. Il risultato è stato positivo! Mi hanno chiesto di entrare a far parte dell'orchestra a partire da quel pomeriggio stesso. Per me è stato come realizzare un sogno.

Il primo impatto è stato forte, sono l'unica europea in mezzo a tutti quei visi asiatici curiosi e culturalmente molto diversi da noi. Tutti i musicisti, della mia età, hanno una padronanza tecnica incredibile rispetto al livello italiano. Non ho trovato molte differenze negli insegnanti, mi trovo bene con ciascun direttore. Ogni domenica pomeriggio ormai è mia routine andare al Cultural Centre di Hong Kong per continuare a coltivare la mia passione.

Il 28 e il 29 dicembre parteciperò ai due concerti di Natale, in cui suoneremo Scheherezade di Rimsky Korsakov, Fünfte Symphonie di L. Van Beethoven, Tzigane e Bolero di Maurice Ravel.

Vi consiglio di cogliere tutte le opportunità che vi si presenteranno durante la vostra esperienza, fate sì che la vostra avventura vi arricchisca il più possibile, sarà un crescendo di soddisfazioni e di momenti indimenticabili.
  • 18.10.2016 Articolo pubblicato da La Stampa, ed.Aosta

Elena

Dal Centro locale di Aosta ad Hong Kong

  • Prossima Storia

    Quest'anno Babbo Natale lo faccio io

    Natale quest'anno è stato di domenica, quindi non c'è stato problema con la scuola, ma normalmente le scuole indiane il giorno di Natale concedono una 'tregua' e vengono chiuse, alcune danno persino le vacanze vere e proprie di...

    Federico

    da Rieti in India per un anno

  • Prossima Storia

    Essere "exranjeros", insieme!

    Due mesi in Cile. Sono passati solo due mesi dalla mia partenza e mi sembra di avere vissuto un'altra vita, una vita strana, diversa. È una cosa che prima di partire puoi solo immaginare ma non si può capire quanto sia sorprendente...

    Aurora

    da Pavia in Cile per sei mesi

  • Prossima Storia

    Il Nebraska del 1960

    Mi chiamo Anna Robles e sono un’AFSer, anno 1960/61, Kimball, Nebraska USA.Già, sono un AFSer. Aver vissuto quell’esperienza è diventato uno stato del cuore e della mente, sempre divisi tra il mio Paese e quell’altro. Quando...

    Anna

    storica borsista, nel 1960-61 negli Stati Uniti

  • Prossima Storia

    Trovai i miei limiti, ma non i miei confini

    Esistono diversi tipi di confine: il confine tra due culture, quello da non superare durante una conversazione, quello che ti dice quando ridere, scherzare, fino a che punto prendere in giro... Alcuni confini sono utili, poiché ti impongono...

    Claudia

    Da Treviglio in Austria per sei mesi

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here