Un giorno veramente speciale

Valentina

Da Viterbo in Polonia per un anno

Era un giorno come tutti gli altri, un mercoledì per la precisione e come di routine avevo il corso di polacco.Erano le lezioni che mi piacevano di più, dove mettevo alla prova le mie conoscenze linguistiche, imparavo qualcosa di nuovo su quella lingua che amo/odio, ma soprattutto, amavo vedere la mia professoressa, piccolina di corporatura, ma con un'energia e un forza che ammiro tantissimo.
Mentre facevamo lezione (non ricordo bene il perché ), iniziai a raccontarle un po' della mia storia, dei miei problemi... lei ascoltava attenta, senza perdersi una parola. Conclusi dicendole della mia insicurezza a da cosa aveva origine. Finito di parlare... scoppiò a piangere. Mi aspettavo tutto, tranne una reazione del genere. Rimasi senza parole, ferma immobile seduta dall'altra parte della scrivania. Il discorso che mi fece poi è uno dei più belli che mi abbiano mai fatto. Resta impresso nella mia mente, ma soprattutto nel mio cuore.
Ciò che vidi nei suoi occhi quel giorno... l'ho visto altre volte ma solo negli occhi di un'altra persona... quelli di mia madre. Mi resi conto che, in quelle parole, lei ci credeva veramente. Le sentiva. Venivano dal cuore.
Pochi minuti dopo suonò la campanella. Mi prese e mi strinse forte, così forte che mi sono sentita piccola piccola. "Kochana, moja kochana" continuava a ripetermi, "tesoro, tesoro mio".
Quando uscì dalla stanza mi tremavano le mani... anzi tremavo tutta! Tanto era forte l'emozione del momento. Mi accorsi poi che nel mio anno all'estero avevo trovato anche una terza mamma.

Mi accorsi poi che nel mio anno all'estero avevo trovato anche una terza mamma.

Valentina

Da Viterbo in Polonia per un anno

  • Prossima Storia

    H. 7.05. Non una sola preoccupazione

    Siamo i primi a salire, alle 7:05. L’uomo con gli occhiali che funge da porta scende per liberare l’ingresso, e salgo i tre alti gradini con l’aiuto di due manici laterali. Quarta fila, lato finestrino, zaino sulle gambe e...

    Marta

    Da Monza in India per un anno

  • Prossima Storia

    Prima e dopo

    L’inizio Vivo nella città di Nanchino e frequento la 南京第三高级中学, dove ho trovato compagni simpatici e disponibili pronti a darmi una mano tutte le volte in cui non comprendo qualcosa della loro lingua. I ragazzi della classe ha...

    Francesco

    Da Enna in Cina per un anno

  • Prossima Storia

    Settembre 1983. L'inizio di una storia per tutta la vita.

    A volte faccio un gioco. Devo pensare: "Cosa sono in primo luogo?" E scorrono le risposte, a seconda di come mi sento, di come mi sono alzata, oppure di quanto ho dormito, il che dipende quasi sempre se il libro che ho sul comodino mi ha coinvolto...

    Grazia

    Da Bergamo negli USA per un anno

  • Prossima Storia

    Il mio splendido anno in Ungheria

    Ricordo, come se fosse ieri, quel giorno di ottobre quando due volontarie entrarono nella mia classe per parlarci di Intercultura. Catturarono la mia attenzione fin da subito e infatti non appena arrivai a casa ne parlai con i miei genitori....

    Beatrice

    Da Alessandria in Ungheria per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here