Volontaria per un giorno, un sorriso che resterà per sempre nel mio cuore

Martina

Da Roma Sud in Malesia per un anno

Era il 1° gennaio, io e alcuni amici indiani del mio villaggio eravamo andati in quello che noi chiamiamo “kampung”, cioè un villaggio rurale nel cuore della giungla malese.
C’era stata una forte alluvione e molte palafitte e case di legno erano andate distrutte o erano completamente sommerse. Molte persone erano accorse come volontari e anche noi ci aggiungemmo a loro per dare una mano, così ci dividemmo e io e due dei miei amici ci mettemmo a pulire, insieme ad altri volontari, una casetta di legno in pessime condizioni e allagata dal fango. A piedi scalzi, cominciammo a pulire e a portare fuori ogni mobile (se così lo si può chiamare) e tutti i vari oggetti e utensili. Mentre stavo ripulendo il cucinino, passando agli altri volontari piatti, padelle, bicchieri ecc., notai che dentro la credenza ormai distrutta c’era un piccolo orsacchiotto di peluche sommerso dal fango. Lo prendo ed esco chiedendo ai proprietari della casetta, pak cik e mak cik (uncle e aunty), se apparteneva a uno dei loro figli. Il più piccolo si nascondeva dietro la mamma e avrà avuto sui 5 anni, e appena vide l’orsacchiotto gli si illuminarono gli occhi, allora io mi chinai verso di lui e gli chiesi: “teddy bear ini adalah milik kamu?” che in lingua malese significa "questo orsacchiotto appartiene a te?" e lui con un sorriso immenso mi rispose "ya ya ini teddy bear saya! Terima kasih kakak!" (si si questo orsacchiotto è mio! Grazie sorella!).
C’era stata una forte alluvione e molte palafitte e case di legno erano andate distrutte o erano completamente sommerse. Molte persone erano accorse come volontari e anche noi ci aggiungemmo a loro per dare una mano.

Una volta finito di svuotare e ripulire la casa, marito e moglie ci hanno offerto papaya, jackfruit e altri frutti e riso cotto nel latte di cocco con una tipica salsa malese piccante, per ringraziarci dell'aiuto che avevamo loro offerto. La cosa meravigliosa di queste persone è che meno possiedono, più ti danno. Non avevano più niente, ma ci hanno offerto il loro tutto. Il sorriso di quel bambino, è stata una delle cose più belle del mio anno in Malesia.
La cosa meravigliosa di queste persone è che meno possiedono, più ti danno. Non avevano più niente, ma ci hanno offerto il loro tutto.

Martina

Da Roma Sud in Malesia per un anno

  • Prossima Storia

    Catracho de exportaciòn

    “Mira ah Honduras con otros ojos que esta es tu tierra, descubrí que al mirarla con otros ojos vas a merecerla. Mira ah Honduras con otros ojos tienes que quererla, descubrí que al mirarla con otros ojos vas a merecerla” --...

    Alessandro

    Da Potenza in Honduras per un anno

  • Prossima Storia

    Tre buoni propositi per un mese in Irlanda

    Ci sono dei sogni che ci si accorge di avere solamente quando diventano realtà, quando ormai sono nel pieno del loro svolgimento. Prima di partire per l’Irlanda, più volte avevo pensato che mi sarebbe piaciuto trascorrere...

    Anna

    da Brescia in Irlanda per un'estate

  • Prossima Storia

    L'Australia è un Paese vivo

    L'Australia è un Paese vivo. La terra è rossa, la natura è rigogliosa e i canguri saltellano ai lati delle strade di campagna. Le persone sono solari e rilassate ed è davvero raro incontrare un australiano arrogante. Ricordo...

    Francesca

    Da Gorizia in Australia per due mesi

  • Prossima Storia

    Un anno all'estero non è...

    Un anno all’estero non è solamente essere in grado di parlare una nuova lingua, ma imparare ad apprezzare la propria. Non è solamente conoscere la cultura di un altro Paese, ma far conoscere la tua, a testa alta. Non è...

    Valentina

    Da Adria in Honduras per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here