Il paese
Il territorio russo è diviso in 9 diversi fusi orari (un record mondiale). Fino al 2010 erano undici: la scelta di ridurli è stata del governo, per risolvere alcuni problemi di trasporto e di comunicazione
 
Personaggi
Grande ritrattista dell’art decò, figura circondata da un alone di leggenda, Tamara De Lempicka disse che comprare tele e pennelli e dedicarsi alla pittura fu la sua risposta all’infelicità matrimoniale e alla crisi economica
 
Cucina
La Kascha è uno degli ingredienti irrinunciabii della tipica colazione russa, assieme alle salsicce, uova e formaggio. Inutile cercare di non accettare le generose porzioni offerte dai propri genitori ospitanti!
 
Lo sapevi che...
"Tra le materie più curiose a scuola, spicca Estesvoznanje, 'scienze naturali'; comprende, in maniera a volte limitata, più discipline: chimica, biologia, matematica, ecologia e fisica, a volte perfino la filosofia." (Paolo)

Russia

Più di diciassette milioni di chilometri quadrati, dal Mar Baltico fino allo Stretto di Bering sull’Oceano Pacifico, è il più grande Paese al mondo.

Lingua

Russo

 

Popolazione

143 milioni

 

Fuso orario

da +1 a +9 ore

 
Su un territorio così vasto, è normale si trovino le “sette meraviglie russe”: oltre alle città di Mosca e San Pietroburgo, uno spettacolo unico è offerto dall’incontaminato Lago Bajkal, dalla Valle dei Geyser in Kamcatka, dalla Statua della Madre Russia a Volgograd, dalla tundra del Man’pupunënr e dal Monte El’brus, la vetta più alta della catena del Caucaso. La Ferrovia Transiberiana attraversa il Paese per quasi diecimila chilometri, collegando le città della Russia Europea con l’estremo oriente russo.Intercultura in RussiaI periodi di permanenza offerti in Russia sono tre: annuale, trimestrale ed estivo. Prevedono l’ospitalità presso una famiglia locale e la frequenza di un istituto superiore o un corso di russo; per quello trimestrale è richiesto alla famiglia del candidato l’impegno ad ospitare uno studente straniero nello stesso periodo del soggiorno all’estero dei propri figli.
Programma Nati dal Al Partenza Ritorno
Annuale 01/03/2001 31/07/2003 a fine agosto 2018 a fine giugno 2019
Trimestrale 01/03/2001 31/07/2003 a fine agosto/inizio settembre 2018 a dicembre 2018
Estivo (corso di russo) 01/01/2001 30/06/2003 a fine giugno 2018 a fine luglio 2018
Programmi estivi
Per questo Paese è disponibile
anche il programma estivo
IL PROGRAMMA ANNUALEMosca è la prima meta raggiunta dagli studenti: qui i volontari di AFS organizzano il primo incontro di formazione per introdurre le regole e la struttura dell’Associazione, oltre alle informazioni utili sulla sicurezza e la vita in Russia; questo appuntamento dura due giorni e si tiene in lingua inglese, per questo motivo AFS Russia richiede agli studenti un buon livello di inglese fin dall’arrivo. Concluso l’incontro iniziale, gli studenti – assistiti dai volontari – raggiungono le loro destinazioni in autobus o in treno, con viaggi che, a causa delle lunghe distanze, potrebbero durare anche più di ventiquattro ore!
Passa circa un mese prima che i ragazzi si riuniscano nuovamente, questa volta a livello locale, per una prima riflessione sull’esperienza iniziata. L’Associazione organizza inoltre un altro momento verso metà esperienza per dare l’opportunità agli studenti di confrontarsi e discutere sull’andamento del programma. L’ultimo incontro a giugno, infine, serve per valutare insieme l’anno trascorso e prepararsi al rientro in Italia. AFS Russia, durante il mese di settembre, offre un corso iniziale di lingua (tenuto da volontari/insegnanti specializzati) per un massimo di 25 ore di lezione. I ragazzi ospitati però, grazie all’aiuto delle professoresse (spesso volontarie AFS) che si trovano nelle loro scuole, avranno modo di continuare con corsi di lingua durante l’intero anno. Il costo dei libri sarà a carico dei ragazzi stessi (circa 20€ da presentare durante il campo di arrivo).IL PROGRAMMA TRIMESTRALE
Subito dopo l’arrivo in Russia i ragazzi partecipano al primo incontro di formazione di due giorni, durante il quale i volontari locali forniscono loro le prime informazioni sulla vita, sulla cultura e sulla scuola in Russia. Anche per loro è prevista una settimana di corso intensivo di russo tenuto da insegnanti esperti, per un massimo di 25 ore di lezione.
Gli studenti, inoltre, prendono parte a un incontro regionale organizzato dopo circa un mese dall’arrivo. L’appuntamento finale è dedicato alle ultime riflessioni e alla valutazione dell’esperienza prima di volare a Bruxelles. Negli ultimi giorni del trimestre, infatti, è previsto che i 200 ragazzi che partecipano a questo programma in circa 20 Stati europei si ritrovino nella “Capitale d’Europa”, dove visitano il Parlamento Europeo e i principali luoghi d’interesse, prendendo parte ad attività in lingua inglese e riflettendo insieme sull’esperienza vissuta, sull’apprendimento interculturale e sulla Cittadinanza Europea.
Per maggiori informazioni si veda il sito del progetto www.ectp.eu.
Per entrambi i programmi, ogni Centro locale può organizzare attività facoltative come gite e visite culturali, il cui costo è a carico dello studente.A SCUOLA... IN RUSSOIl sistema scolastico russo è considerato tra i migliori al mondo, specialmente in campo scientifico. Sia nell’indirizzo delle scienze sia in quelli classico e artistico, le discipline obbligatorie rimarcano questa tendenza “scientifica”: in tutti gli istituti si studia infatti matematica, fisica, chimica, biologia, storia e geografia, oltre al russo e alle lingue straniere, in genere inglese o francese. Le lezioni durano 45 minuti l’una, iniziano alle 8:30 e sono svolte tutte in russo: nel periodo iniziale, gli studenti stranieri potrebbero quindi essere inseriti in classi di studenti più piccoli, anche in classi delle scuole elementari, per velocizzare l’apprendimento del russo; poi frequentano generalmente i corsi del 10° anno – il penultimo della scuola superiore. I corsi si tengono dal lunedì al venerdì – solo in alcuni casi fino al sabato – con l’anno scolastico che inizia a settembre e termina a fine maggio. Proprio al termine dell’anno, agli studenti stranieri è richiesto di sostenere almeno 3 esami, di cui uno di lingua russa e due a scelta tra le discipline frequentate. La “Festa della Sapienza” - il primo settembre - coincide con il primo giorno di scuola, giorno in cui ancora non si tengono lezioni ma caratterizzato da una festa sempre bella ed emozionante per tutti. Proprio per questo evento si consiglia di portare un pensierino per i professori (cosa molto comune e sempre apprezzata) e vestiti eleganti.LA VITA NEL PAESE PIÙ ESTESO AL MONDO
La tradizione culturale vuole che l’ospitalità sia uno dei valori più radicati in ogni casa. I padri e le madri cercano di costruire sempre un rapporto aperto e sincero coi figli, a cui è data autonomia ma a cui è ugualmente richiesto di rispettare le regole e di far sapere dove e con chi si esce. Spesso entrambi i genitori lavorano, per cui la presenza dei nonni, che in molti casi vivono in casa o nelle sue vicinanze, risulta fondamentale nell’educazione dei figli. Le famiglie possono risiedere in qualsiasi parte del Paese – inclusa la Siberia –, quasi sempre in aree periferiche e piccoli centri, raramente nei grandi centri urbani. È difficile trovare famiglie disposte a ospitare vegetariani, ragazzi con allergie agli animali o condizioni mediche particolari. Nonostante spesso ci siano uno o più fumatori adulti in casa, le famiglie non accettano volentieri studenti fumatori. Impossibile ospitare celiaci e vegani.
Il paese

Clima

La Russia è essenzialmente divisa da nord a sud tra i seguenti climi:un clima polare o subpolare sulle coste settentrionali bagnate dal mar Glaciale Artico, coperte dalla tundra; un clima temperato freddo, in gran parte della Siberia e nel nord della Russia europea, coperte dalla taiga, la foresta che domina il paesaggio russo; il clima continentale vero e proprio, con scarse precipitazioni, tipico della parte meridionale, dominata dalla steppa; un clima subtropicale umido, nel breve tratto costiero sul mar Nero.

Religione

Durante i 70 anni di ideologia comunista la pratica della religione veniva scoraggiata, anche se parte della popolazione non ha mai rinunciato al proprio credo. I recenti cambiamenti politici, infatti, hanno dimostrato che il sentimento religioso non si è mai assopito e la Chiesa Ortodossa oggi conta un gran numero di fedeli; inoltre, il 17% della popolazione è musulmana. Ultimamente il Parlamento ha approvato una legge che garantisce la libertà di culto.

Lingua

La lingua russa è l'unica lingua ufficiale di Stato. Il russo appartiene alla famiglia delle lingue indo-europee e delle lingue slave orientali (utilizza l’alfabeto cirillico). Il russo è la seconda lingua più usata su internet dopo l'inglese, è una delle due lingue ufficiali a bordo della Stazione Spaziale Internazionale ed è una delle sei lingue ufficiali delle Nazioni Unite. La lingua inglese viene insegnata nelle scuole ed incontra una popolarità crescente, soprattutto tra i giovani.
  • Prossimo paese

    Perù

    “Uno scrittore non sceglie i suoi argomenti, sono questi ultimi a sceglierlo” dice il Premio Nobel per la Letteratura Mario Vargas Llosa. E quale Paese più ricco di storie e leggende poteva affascinare il celebre scrittore sudamericano, se non la sua terra natìa, il Perù?

  • Prossimo paese

    Brasile

    “Gigante pela pròpia natureza, e o teu futuro espelha essa grandeza” (“Gigante per tua stessa natura, e il tuo futuro riflette questa grandezza”): due strofe dell’inno nazionale che esprimono efficacemente il carattere dello Stato più grande del Sud America.

  • Prossimo paese

    Slovenia

    La vetta del Monte Triglav (“tricorno”) al centro dello stemma nazionale sovrasta la Slovenia dai suoi quasi 2.900 metri. In questa zona dell’Europa centro-meridionale, in un’area poco più piccola della Lombardia, confluiscono quattro grandi regioni geografiche.

  • Prossimo paese

    Sudafrica

    È chiamata “Rainbow Nation” e ha un motto, “‘!ke e: Ixarra llke”, che significa “unità nella diversità”: la Repubblica del Sudafrica è un Paese tutto da scoprire, dove convivono almeno tredici etnie e altrettante lingue, sebbene l’inglese sia quella più diffusa.

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here