Un primo giorno speciale

Fabiana

Da Giarre in Russia per un anno

Eccomi qua; in un posto che non mi appartiene, cercando di comunicare in una lingua che non mi appartiene.
Sono Fabiana e sto frequentando il mio anno di scambio in Russia, esattamente in un paesino chiamato Aфипский (afipskij) che si trova al sud.
É diverso qui, le chiese sono di mille colori e per andare a scuola dobbiamo indossare maglia bianca e gonna o pantalone che può variare dal blu al nero, si deve essere sempre eleganti e indossare preferibilmente delle ballerine.

Sono qui da una settimana e mezzo e mi sta piacendo, pensavo che i russi fossero un popolo più freddo rispetto a quello italiano, però nonostante il loro distacco sono sempre tanto allegri e volenterosi, e anche se ancora non riesco a capire la lingua, i volontari si stanno impegnando tantissimo per poter organizzare dei corsi di russo.

Adesso è domenica e stiamo andando nel Mar Nero, mi sento bene, come se fossi sempre stata qui.
La barriera della lingua la supero ogni giorno sempre di più, e se parlano lentamente riesco già più o meno a capire qualcosa, ed è una bellissima sensazione.

Ho già degli amici nonostante non riesca a seguire i loro discorsi, mi fa sentire più accettata uscire con una delle mie tre sorelle ospitanti e loro.
Le altre sorelle hanno invece una 14 anni e l'altra 8 anni, abbiamo costruito già dei castelli di sabbia insieme pur non essendo andate al mare ahah.
Il clima invece è molto strano, di mattina e nel primo pomeriggio c'è troppo caldo e non appena si fanno le 17:30 inizia ad esserci più freddo, fino ad arrivare alle 19 e dover mettere dei maglioni o delle giacche pesanti.

L'impatto é stato strano, difficile direi, perché non è come Misterbianco (il paesino in cui abito in Italia); però a distanza di una settimana mi sento bene e sono davvero molto felice di aver scelto la Russia
, spero che questa sensazione continui nel tempo.

Il primo giorno di scuola é diverso da quello italiano: abbiamo fatto una festa e tutti erano contentissimi, abbiamo cantato l'inno nazionale russo e quello della regione, la televisione è venuta a riprendere la giornata, delle cheer leaders hanno ballato, noi studenti stranieri abbiamo avuto la possibilità di presentarci in russo, i bambini del secondo anno di elementari hanno recitato una poesia e per concludere ciascun bimbo del primo anno aveva un palloncino che a fine celebrazione ha fatto volare nel cielo.
  • La partenza da Roma
  • L'arrivo in Russia

Scatti dalla vita di Fabiana in Russia

Fabiana

Da Giarre in Russia per un anno

  • Prossima Storia

    L'influenza della cultura italiana in Argentina

    Salve a tutti, mi chiamo Camilla Remia e quest'oggi le racconterò la mia esperienza di scambio culturale. Prima di tutto vorrei spiegare il motivo per cui ho scelto l'Argentina come una possibile destinazione. Sono sempre stata curiosa...

    Camilla

    Da Fermo in Argentina per un anno

  • Prossima Storia

    La Cina di Jacopo

    Jacopo ci racconta attraverso alcune immagini la sua esperienza in Cina.

    Jacopo

    Da Milano in Cina per un anno

  • Prossima Storia

    Raccogliere esperienze, scoprire interessi

    Gli Stati uniti d'America, una nazione in cui tutto è più grande rispetto a quanto siamo abituati in Italia: montagne, laghi, coste, deserti, compi coltivati, culture che si fondono e si confrontano, ricchezza e povertà. In...

    Simone

    Da Novara negli USA per un anno

  • Prossima Storia

    One of US

    Essere una neo-cittadina americana in un periodo di protezionismo Sono una ragazza di Roma, ho 17 anni, ma è fin da quando ero piccola che mi sono sentita diversa dai miei amici e dai miei coetanei in generale … come se provassi...

    Maria Carla

    Da Roma negli USA per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here