Quattro settimane nell'isola di Smeraldo

Laura

Da Brescia in Irlanda per un'estate

Si sa bene che quattro settimane all'estero non possono essere paragonate ad un'esperienza di un anno o sei mesi lontani dalla propria casa, eppure il mese che ho passato a Dublino è stato uno dei migliori della mia vita e che ripeterei subito!

Ogni singolo momento, azione, gesto era importante e rimane tutt'ora ben impresso nella mia mente: le lezioni al mattino tra risate e insegnanti divertentissimi, i pomeriggi passati a visitare la città o a fare una caccia al tesoro e le serate organizzate dalla scuola per immergerci nella cultura irlandese.

Gli amici, spesso di altre nazionalità, con cui si passavano le giornate anche solo a chiacchierare perché non ci si stufava mai di conoscere qualcosa dell'altro. E non parliamo della famiglia! Dolce e spiritosa, mi ha fatto subito sentire a mio agio e mi ha dato tutto l'aiuto e la disponibilità di cui avevo bisogno, tanto che dopo due settimane mi sentivo ormai a casa e alla partenza sono scese tante lacrime!

Spesso si pensa che per conoscere una nuova cultura sia necessario spingersi molto molto lontano, invece se si fa attenzione dappertutto ci sono moltissime diversità: gli irlandesi sono pazzi e contradditori, allegri ma anche seri, esaltati ma contenuti... Ma soprattutto sono incredibilmente gentili e disponibili! Ti salutano per strada con un sorriso anche se sono dei perfetti sconosciuti , se ti vedono con una cartina in mano e l'aria sperduta si fermano per primi a chiederti se hai bisogno d'aiuto e se stai camminando sotto l'acqua e loro stanno per salire sull'autobus ti cedono volentieri il loro ombrello! E' incredibile quanti piccoli gesti di questa gente riescano sempre a stupirti anche dopo un mese.

La sera, girando per Dublino con gli amici, la loro allegria è contagiosa e ti ripetono spesso che c'è sempre un buon motivo per sorridere... ed è vero!
Spesso si pensa che per conoscere una nuova cultura sia necessario spingersi molto molto lontano , invece se si fa attenzione dappertutto ci sono moltissime diversità

Quando sei in un paese straniero, tutto diventa divertente, nuovo ed entusiasmante. Anche farsi un bagno in mare con la pioggia o camminare sotto un temporale con l'acqua che ti inzuppa da cima a fondo (perché vi capiterà, potete starne certi, è impossibile sfuggire alle imprevedibili showers irlandesi!).
Quando sei in un paese straniero, tutto diventa divertente, nuovo ed entusiasmanteE che dire infine del cielo d'Irlanda? Non avrei davvero immaginato potesse essere così stupefacente e così mutevole! Bisogna guardarlo sempre perché cambia davvero ogni secondo, e le albe e i tramonti sono imperdibili: arancione, rosso, rosa, viola e blu! Si sente sempre parlare del famoso cielo d'Irlanda ma credo che non si possa arrivare ad immaginarlo davvero.

Lo so che all'inizio l'Irlanda può sembrare una meta poco interessante o troppo ''vicina''. Io, prima della partenza, non ero affatto contenta che mi avessero assegnato una meta così ''banale'', e invece mi sono ricreduta: l'Irlanda ha tantissimo da offrire, conoscere e scoprire, tantissime cose di cui meravigliarsi! Vale davvero la pena partire per l'isola di Smeraldo... e riscoprirla poi sarà la parte migliore!
L'Irlanda ha tantissimo da offrire, conoscere e scoprire, tantissime cose di cui meravigliarsi!

Laura

Da Brescia in Irlanda per un'estate

  • Prossima Storia

    Le "mie" elezioni USA

    Capita ogni 4 anni, e ogni volta è un momento epocale.Anche per loro, gli studenti di Intercultura che stanno trascorrendo il loro anno negli Stati Uniti, stanno vivendo lo scontro, in seno alle famiglie, tra gli amici di scuola, tra...

    A.A.V.V.

    Gli studenti dell'anno negli USA

  • Prossima Storia

    La bellezza di questo Paese è la diversità

    Olà amigos!Prima di iniziare a raccontarvi la mia esperienza con la scuola brasiliana, è necessario che ribadisca una cosa molto importante. Il Brasile è un paese molto grande quindi, come potete immaginare, ogni zona...

    Enrico

    Da Rimini in Brasile per un anno

  • Prossima Storia

    Ringraziare in un Paese ex-sovietico

    La religione è da sempre fortemente correlata alla cultura e alla peculiarità di ogni popolo. Non si tratta solo di abitudini o rituali, bensì di una continua presenza di un'influenza nel quotidiano: ogni atto, nel nome...

    Guido, da Bari per un'estate in Lettonia

    Riflessione in occasione del Convegno "Il Silenzio del Sacro"

  • Prossima Storia

    Come ho vissuto il cristianesimo ad Hong Kong

    Per comprendere come la religione influenzi la cultura di Hong Kong e la quotidianità dei suoi abitanti è necessario ripercorrere alcune tappe storiche.

    Nello, da Lecce ad Hong Kong per un anno

    Riflessione in occasione del Convegno "Il Silenzio del Sacro"

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here