Una grande avventura

Chiara

Da Catania in Brasile per sei mesi

Bom dia gente! Mi chiamo Chiara, vengo da Catania e ho passato un semestre in Brasile nell’anno 2016/17. Ho vissuto a Pelotas, Rio Grande do Sul, città che mi ha dato tanto e che mi manca ogni giorno.
È già passato più di un anno ma non c’è giorno in cui non pensi al mio “posto felice”. Conoscere Intercultura mi ha cambiato la vita; grazie a questa associazione, o per meglio dire famiglia, ho creato legami indistruttibili.
L' esperienza in Brasile è stata sicuramente la più emozionante e costruttiva della mia vita e mi ha cambiata, per sempre. Ho trovato una famiglia che mi ha amata e che ho amato sin dal primo giorno, tantissimi amici con cui ho stretto bellissi rapporti e ho lasciato in Brasile un pezzo di cuore. Dopo pochi giorni dall'arrivo, avevo acquisito già la mia nuova routine: scuola, pranzo, palestra e "cafezinho da tarde" con la mia mamma ospitante. Tutto così semplice, così stancante a volte, ma pensandoci adesso, lo riassumerei con una sola parola: felicità.
Si, ricordo con gioia i venerdì sera alle feste, ma anche le mattinate per andare a scuola; i "churrasco", ma anche delle difficoltà a restare sveglia, dopo 6 ore la mattina e 4 il pomeriggio di lezione in portoghese; i viaggi verso posti meravigliosi ma anche dei momenti di debolezza. Li ricordo con gioia perchè so che non posso più tornare indietro. So che ogni ricordo, anche il meno gradevole ha reso questa esperienza così meravigliosa. Non avrei mai immaginato di affezionarmi così tanto a certe persone.

La mia mamma ospitante è stata la presidente del mio centro locale (nonché volontaria), è stata mia amica, sorella (nonostante avessi 3 meravigliose sorelle ospitanti), compagna di avventure e il mio punto di forza. I suoi abbracci arrivavano al mio corpo trasmettendomi così tanto amore, come se volessero dire:"ti amo figlia, anche questa è casa tua". E lo era. E lo è ancora.
Un ricordo tra tanti mi rende particolarmente felice e nostalgica: il viaggio a Rio de Janeiro con la mia mamma brasiliana.
Quei 4 giorni erano gli ultimi della mia esperienza in Brasile e li ho passati con la persona più importante per me. Il mio stato d’animo variava: ero triste, perché avevo lasciato Pelotas, le mie sorelle, le cagnoline e tutti i miei amici; ero super felice perché vedere quella splendida metropoli era la realizzazione di un sogno.
Resterà sempre impresso nella mia mente il bellissimo ricordo di quel viaggio; vedere il Cristo Redentore, le spiagge di Ipanema e Copacabana, “o Museu do Amanhã”, “a escadaria Selarón” e tanti altri posti stupendi, con una persona stupenda.
Raccontarvi tutto questo non è di certo facile perché suscita in me tanta nostalgia, ma spero che queste parole possano essere un punto di forza per qualcuno. Lanciatevi! La vita è una sola, non vivete nel rimpianto di non aver fatto qualcosa “per paura di…”. Abbandonatevi all’avventura, a questa esperienza.
Io, dal mio piccolo, non posso garantivi solo momenti felici, ma, vi assicuro che tutti i momenti di debolezza ne varranno la pena, perché risollevandovi da questi ultimi vi troverete più grandi e vi accorgerete di come questa sia stata l’esperienza della vita.

Chiara

Da Catania in Brasile per sei mesi

  • Prossima Storia

    L'entusiasmo dei miei compagni malesi

    Vi do un consiglio. Se state pensando di trascorrere un anno all'estero in una scuola in Malesia e siete europei, dovrete prepararvi ad un'accoglienza più che entusiasta. Cosa intendo con "entusiasta"? Lasciate che ve lo spieghi. Il...

    Matilda

    Da Treviglio in Malesia per un anno

  • Prossima Storia

    Il mio anno all'estero

    Lorenzo ci racconta i capitoli più importanti della sua esperienza all'estero!Io Il mio nome è Lorenzo e sono un giovane studente AFS che sta vivendo la sua esperienza in Honduras, un Paese centro americano ricco di cultura, tradizioni...

    Lorenzo

    Da Torino in Honduras per un anno

  • Prossima Storia

    Ora appartengo a due mondi

    Il 22 Agosto sono partita per l'Ecuador, un Paese di cui non sapevo praticamente nulla e di cui mi sono innamorata. Eravamo in 21 italiani e sul volo verso Quito e nessuno era in grado di tacere la propria emozione. Stavamo iniziando un nuovo...

    Giulia

    Da Asti in Ecuador per un anno

  • Prossima Storia

    Il primo incontro con la famiglia ospitante

    Chi sei e cosa stai facendo? Ciao a tutti, sono Martina e sto facendo un anno di intercambio con AFS-Intercultura in Portogallo. Come hanno reagito i tuoi amici quando gliel’hai detto? Quando ho detto ai miei amici che sarei partita...

    Martina

    Da Biella in Portogallo per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here