La bellezza della vita

Edoardo

Da Parma in Bolivia per un anno

La scuola come organizzazione è molto simile a quella Italiana, ma è molto meglio in termini di eventi, feste e sport!


Sta più vicino agli studenti e ci dà molto attività da svolgere. La prossima settimana c'è un evento chiamato bolmun, i ragazzi diventano per una settimana presidenti di uno Stato e devono cercare di risolvere i problemi del proprio Paese (come una simulazione dell'Onu) e chi lo fa meglio vince. Verranno ragazzi da tutta la Bolivia alla mia scuola per partecipare.

Da quando sono qui ho capito quanto sono importanti per me i miei amici e la mia famiglia
Gli insegnanti sono molto simili a quelli italiani, ci sono quelli buoni e quelli cattivi, quelli che sanno insegnare e quelli che non lo sanno fare. Al quarto anno si può decidere se seguire l'indirizzo umanistico o scientifico. Non ci sono altri indirizzi fino all'università! La classe in generale è numerosissima: ho ben 42 compagni di classe, cosa impensabile in Italia! Mi trovo benissimo con loro e mi sono ambientato molto bene.

Il senso del tempo? Dipende da persona a persona, c’è chi arriva puntuale e chi ti può far aspettare mezz'ora. Per fortuna pochi dei miei amici arrivano in ritardo di dieci minuti, gli altri sono puntuali. Mia mamma ospitante è qualcosa di allucinante, se devo andare da qualche parte con lei sono sempre, sempre in ritardo. La puntualità è molto soggettiva ed infatti ancora non so se devo arrivare puntuale o tardare un poco ad un appuntamento per non aspettare mezz'ora da solo. Nonostante ciò, per gli appuntamenti di lavoro o di scuola sono tutti molto puntuali.

Al mattino, quando il sole sorge e vedo i suoi raggi che trafiggono le montagne, capisco che cos'è la felicità e la bellezza della vita

I primi giorni volevo tornare a casa con tutte le mie forze (stavo molto male per l'altitudine ed in più nell'hotel non c'era il riscaldamento! Cosa che mi sorprese molto, poi ho notato che quasi dappertutto è così, dunque mi sono adattato) e continuavo a chiedermi: "perché sono qui? "

Ora è tutto cambiato e sono felice.

Al mattino, quando il sole sorge e vedo i suoi raggi che trafiggono le montagne, capisco che cos'è la felicità e la bellezza della vita: è straordinario pensare a tutte le cose che ci sono da vedere ed imparare! Oppure al tramonto, quando le nuvole cadono e salgono le stelle insieme ai brividi, allora penso: “cosa posso chiedere di meglio?”

Da quando sono qui ho capito quanto sono importanti per me i miei amici e la mia famiglia, ora rivedo tutto, tutti quei piccoli gesti, tutti quei ricordi, che sono anche la forza che mi manda avanti.

Edoardo

Da Parma in Bolivia per un anno

  • Prossima Storia

    L’esperienza che mi ha cambiato la vita

    Intercultura è una sfida, un percorso educativo, un'esperienza che contribuisce alla crescita. E soprattutto è una storia che dura tutta la vita. Ma quali sono i benefici sul breve, medio, lungo termine sul percorso accademico,...

    Intercultura

    in occasione della presentazione dell'Osservatorio nazionale sull'internazionalizzazione delle scuole e la mobilità studentesca

  • Prossima Storia

    Sono andata a scoprire me stessa

    E’ iniziato tutto in quel momento, aprendo la e-mail che diceva: “vincitrice, programma annuale, Costa Rica”. Oggi, dopo otto mesi, mi ritrovo qua davanti ad un computer a scrivere. Mi viene da piangere per la gioia pensando...

    Cristina

    Da Biella in Costa Rica per un anno

  • Prossima Storia

    Un'estate nel Paese del Sol Levante

    Quando, quattordici mesi fa, i volontari di Intercultura sono venuti nella mia classe ad illustrare i programmi di studio all’estero non ho avuto alcun dubbio: avrei fatto mia una delle loro proposte! All’inizio pensavo di recarmi...

    Arianna

    Da Gorizia in Giappone per un'estate

  • Prossima Storia

    Il mio Natale in Islanda

    Hæi, ég heiti Giulia. Ciao, mi chiamo Giulia e ora mi trovo per un anno all'estero ad Akureyri in Islanda. Mi farebbe piacere condividere delle tradizioni natalizie islandesi.Tutto parte il 12 Dicembre con l’arrivo del primo...

    Giulia

    Da Vercelli in Islanda per un anno

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here