Il paese
La cittadina di Rangitukia è il primo posto abitato a vedere i raggi del nuovo sole ogni giorno
 
Personaggi
Peter Jackson, regista, sceneggiatore e produttore della trilogia de Il Signore degli Anelli, che è stata girata proprio in Nuova Zelanda
 
Cucina
L’hangi è il piatto tradizionale Maori per eccellenza: carni, spesso di pecora, e verdure cotte a vapore, preparate cuocendo il cibo in una buca scavata nel terreno e ricoperta da un’asse di legno
 
Lo sapevi che...
La Nuova Zelanda è stato il primo paese ad avere le tre principali posizioni di potere occupate da donne: il Primo Ministro, il Governatore Generale e il Ministro della Giustizia

Nuova Zelanda

I maori le diedero il suo primo nome, Aotearoa, “terra della lunga nuvola bianca”. Secondo la leggenda, Maui (un semidio) uscendo nell’Oceano Pacifico con la sua waka (canoa che simboleggia l’Isola del Sud), si fermò a pescare e il suo amo tirò fuori l’Isola del Nord.

Lingua

Inglese / Māori

 

Popolazione

4.7 milioni

 

Fuso orario

da +10 a +12 ore

 

Da allora, l’isola ha accolto persone da tutto il mondo, principalmente europei ed asiatici, con un grande rispetto per le differenze. Un Paese dallo stile di vita rilassato, con le strade brulicanti di bambini spesso a piedi nudi e gente in giro a cavallo. Montagne, laghi, coste e vulcani le regalano una stupenda cornice naturale incontaminata, il che rende possibile osservare cieli stellati in cui riconoscere la Croce del Sud e la Via Lattea.
I PROGRAMMIIn Nuova Zelanda Intercultura offre tre programmi: l’annuale, il semestrale e il bimestrale (della durata di circa sette settimane), contraddistinti dalla frequenza di un istituto superiore e dall’ospitalità presso una famiglia locale. Solo per i programmi annuali e semestrali, le famiglie ospitanti ricevono un sostegno economico e non ospitano quindi a titolo completamente gratuito. Spesso per tutti i programmi le famiglie neozelandesi preferiscono ospitare contemporaneamente due studenti di diversa nazionalità, come avviene in molti Paesi anglofoni. Per tutti i programmi è importante che già alla partenza gli studenti abbiano un buon livello di conoscenza della lingua inglese, necessaria per l’ammissione a scuola.
Programma Nati dal Al Partenza Ritorno
Annuale 01/08/2003 31/07/2006 a metà luglio 2021 a fine aprile 2022
Semestrale 01/08/2003 31/07/2006 a metà luglio 2021 a metà dicembre 2021
Semestrale 01/02/2004 31/12/2006 a metà gennaio 2022 a inizio luglio 2022
Bimestrale 01/01/2004 30/04/2006 a metà luglio 2021 a settembre 2021
PROGRAMMI ANNUALI E SEMESTRALI
I programmi annuali e semestrali presentano un’importante particolarità rispetto al programma classico di Intercultura: sono organizzati da AFS New Zealand in collaborazione con alcune prestigiose scuole pubbliche neozelandesi che si occupano direttamente di organizzare le attività di base del programma, dalla selezione delle famiglie ospitanti, all’assistenza per gli studenti e alle attività per il tempo libero. Grazie a questa collaborazione, AFS New Zealand può offrire questi programmi ad un ampio numero di studenti, in scuole dotate di strutture ad ottimi livelli qualitativi. All’arrivo gli studenti partecipano ad un primo momento informativo e di benvenuto organizzato dalla scuola ospitante, seguito poi da un altro incontro organizzato da AFS New Zealand un paio di settimane dopo l’arrivo, a cui prendono parte anche altri studenti dei programmi AFS. Queste attività sono molto importanti per iniziare a conoscere la cultura neozelandese e imparare a trarre il meglio dall’esperienza.
L’assistenza agli studenti è fornita direttamente dalla scuola ospitante, dove è sempre disponibile un tutor per aiutare i ragazzi a fronte di qualsiasi difficoltà. In aggiunta, AFS organizza per ogni studente due colloqui durante il programma, per condividere delle valutazioni sull’esperienza in corso. Inoltre, tutti i ragazzi ricevono i contatti del referente del programma presso l’ufficio di AFS Nuova Zelanda, che rappresenta un ulteriore aiuto a disposizione in caso di necessità.
Le scuole ospitanti organizzano diverse attività a cui gli studenti possono aderire durante l’anno o il semestre. Nel corso del programma, inoltre, AFS offre la possibilità di partecipare a viaggi di gruppo per scoprire le bellezze delle due isole (il costo sarà a carico del partecipante).PROGRAMMA BIMESTRALEHere we go! All’arrivo gli studenti del programma bimestrale sono accolti dai volontari per poi raggiungere subito la comunità ospitante. Nei giorni successivi, ogni Centro locale organizza un incontro di accoglienza per fornire ai ragazzi alcune informazioni utili per la loro permanenza. Durante il soggiorno, i ragazzi possono avere ulteriori opportunità per incontrarsi a livello locale e condividere la loro esperienza.
I Centri locali possono organizzare alcune attività opzionali nel corso dei due mesi del programma, i cui costi potrebbero essere a carico del partecipante.LA SCUOLAGli studenti AFS solitamente frequentano l’ultimo o il penultimo anno di corso. Gli alunni, di norma, possono scegliere una parte del carico didattico secondo i loro interessi e il piano di studi seguito in Italia; segnaliamo che per le materie “non tradizionali”, che richiedono laboratori o materiali particolari, può succedere che venga richiesto agli studenti il pagamento di una quota extra per ogni corso seguito, che varia in base alla specificità della materia e al relativo materiale impiegato (ad esempio, fotografia è tra i corsi più costosi).
Le lezioni si tengono dal lunedì al venerdì e la frequenza scolastica è obbligatoria. Gli studenti neozelandesi solitamente preparano e portano il pranzo da casa, e la famiglia si aspetta che anche gli studenti AFS facciano altrettanto. Nel caso in cui gli studenti stranieri preferiscano usufruire della mensa scolastica, il costo sarà a loro carico. La divisa scolastica è obbligatoria nella maggior parte degli istituti: spesso i volontari AFS o la famiglia ospitante riescono a prestarla ai partecipanti oppure è possibile, su consiglio della famiglia ospitante, portare alcuni capi dall’Italia. Se invece è necessario acquistarla, il costo è a carico dello studente (può variare da NZ$50 a NZ$500 circa), come quello delle gite scolastiche e delle attività opzionali organizzate dalla scuola.LA VITA IN NUOVA ZELANDALa maggior parte delle famiglie ospitanti è di origine europea, maori, asiatica o polinesiana e risiede in zone rurali o in piccoli centri abitati. Le case spesso non sono dotate di riscaldamento centralizzato, per cui è consigliabile che gli studenti AFS portino indumenti pesanti da indossare nei mesi invernali, anche in casa.
Molti studenti vengono ospitati in famiglie che posseggono una fattoria; per questo motivo bisogna aspettarsi che venga richiesto loro di contribuire in alcuni lavori tipici della vita in campagna, oltre ad aiutare nelle faccende domestiche e nelle pulizie della casa.
I ragazzi trascorrono molto tempo all’interno della scuola: dopo le lezioni, gli istituti offrono una vasta gamma di attività pomeridiane che spaziano dallo sport ai club di scacchi, passando per corsi di arte, teatro, ecc.
I giovani neozelandesi amano particolarmente gli sport all’aria aperta come rugby, sci, snowboard, pattinaggio, trekking, nuoto, vela e ciclismo; di conseguenza risulta molto difficile trovare famiglie per ragazzi che non possono praticare sport per problemi fisici o di altra natura.
È complicato anche trovare famiglie disposte a ospitare vegetariani, studenti con allergie alla polvere (molte case hanno tappeti e moquette), allergie a cani e gatti (in quasi tutte le case sono presenti animali domestici). Non è possibile trovare ospitalità per studenti con restrizioni/allergie alimentari forti (celiaci, vegani ecc.).
AFS Nuova Zelanda, inoltre, non accetta ragazzi con situazioni mediche particolari né studenti fumatori.
Il paese

Religione

Non c’è una religione di stato, ma la popolazione è suddivisa in: anglicana (18,4 %), cattolica (13,8 %), presbiteriana (13,4%), metodista (3,5 %), battista (1,6 %).

Clima

Molto simile a quello italiano. Le condizioni climatiche sono più continentali nell’Isola Sud (dove in inverno si può anche sciare) e più temperato nell’Isola Nord (dove è possibile praticare tutti gli sport acquatici durante l’estate). L’inverno è generalmente molto piovoso, l’estate abbastanza umida (gennaio è nel mezzo dell’estate e luglio è in pieno inverno).

Lingua

Le lingue ufficiali sono l’inglese e il māori, anche se la seconda è diffusa prevalentemente tra la popolazione maori. Tutti i māori conoscono e parlano l’Inglese.
  • Prossimo paese

    Grecia

    Un territorio quasi interamente montuoso su cui spicca il Monte Olimpo, in cui è comunque impossibile abitare troppo lontano dal mare. Benvenuti in Grecia, la “culla della civiltà”.

  • Prossimo paese

    Norvegia

    Basta dare un’occhiata alla cartina per capire perché la Norvegia è chiamata “Terra dei fiordi”: il Mar di Norvegia si ramifica verso l’interno, fin quasi a raggiungere il suo cuore.

  • Prossimo paese

    Lettonia

    Il rispetto e la conservazione delle lunghe coste cristalline e delle vaste foreste che ricoprono la maggior parte del territorio hanno permesso alla Lettonia di raggiungere negli ultimi anni i primi posti negli indici mondiali di sostenibilità e prestazioni ambientali.

  • Prossimo paese

    Svizzera

    “La Svizzera intera non è, per così dire, che una gran Città, le di cui strade larghe e lunghe più che quella di S. Antonio, sono seminate di foreste, tagliate da montagne, le cui case sparse, e isolate non comunicano fra loro, che per mezzo di giardini Inglesi”.

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here