La mia scuola in Paraguay

Rebecca

Da Parma in Paraguay per un anno

Mi trovo molto bene nel mio paese ospitante, il Paraguay. La famiglia è molto accogliente e mi sta aiutando ad integrarmi e a conoscere questo nuovo mondo, così come gli amici - che sono anche i miei compagni di classe.Amo davvero tanto la cucina tipica e l'approccio con la lingua è stato abbastanza facile perché la studio in Italia, anche se qui lo spagnolo parlato è un po' diverso dallo spagnolo che studio io.
A scuola va tutto bene, trovo certe difficoltà solo quando ho lezione di "guaranì", l'altra lingua ufficiale del Paraguay, ma credo sia normale, perché è una lingua nuova e difficile. La mia scuola ospitante è una scuola privata, molto diversa dalla mia scuola italiana. Le materie differenti in realtà sono poche, ovvero "guaranì" e "desarrollo personal y social", anche se non faccio alcune materie che ho in Italia. Il sistema scolastico qui è molto differente ma mi sto integrando con l'aiuto sia dei compagni che dei professori, che sono sempre molto disponibili. Gli insegnanti infatti sono diversi da quelli italiani, meno severi e più amichevoli, e anche i compagni di classe sono differenti: più disposti ad aiutare e molto amichevoli e aperti.

Paraguay: terra di scoperte e soprese

Rebecca

Da Parma in Paraguay per un anno

  • Prossima Storia

    Il Nebraska del 1960

    Mi chiamo Anna Robles e sono un’AFSer, anno 1960/61, Kimball, Nebraska USA.Già, sono un AFSer. Aver vissuto quell’esperienza è diventato uno stato del cuore e della mente, sempre divisi tra il mio Paese e quell’altro. Quando...

    Anna

    storica borsista, nel 1960-61 negli Stati Uniti

  • Prossima Storia

    Così, a volte

    Così, a volte, la vita ti fa dei regali. Così, a volte, la vita ti fa dei regali. E quando Ilaria, un giorno, a 16 anni torna a casa da un "faticoso" liceo linguistico di Genova dicendo: "Sai, oggi sono venuti alcuni volontari...

    Monica e Federico

    Genitori di Ilaria, da Genova in Nuova Zelanda per due mesi

  • Prossima Storia

    Non si tratta solo di conoscere

    Apparentemente l'Austria può sembrare un paese anonimo per chi non lo conosce, e poiché si parla il tedesco può sembrare che culturalmente sia più simile alla Germania.

    Sophie

    Da Roma in Austria per un anno

  • Prossima Storia

    La mia estate di "pura vida"

    Sono passati quasi due mesi da quando sono tornata dalla Costa Rica e solo ora sto trovando la forza di parlare veramente di questa esperienza, forse perché solo ora mi sto rendendo conto che è davvero finita. Credo che ci sia...

    Monica

    Da Bari in Costa Rica per un'estate

Welcome to Intercultura (AFS Italy) website! Where do you want to go?
- If you want to know more about Intercultura, click here
- If you want to know more about studying in Italy with Intercultura, click here
- Sprechen Sie Deutsch? Hier Klicken
- If you want to visit the full website (Italian only), click here